News 2 min

Se non vi piacciono i nuovi Pokémon, questa IA li crea basandosi sul vostro nome

Il tema delle IA sarà sicuramente da affrontare nel breve termine, ma per ora i fan Pokémon possono creare la loro creature preferita.

Visto che i fan Pokémon si lamentano spesso che le nuove creature non sono all’altezza delle precedenti, qualcuno ha creato una IA per creare il Pokémon perfetto.

Con l’arrivo di Scarlatto e Violetto, che potete recuperare in un ottimo bundle su Amazon, il mondo di The Pokémon Company si espanderà ancora con nuove avventure e mostri.

E, come volevasi dimostrare, i fan si stanno già scagliando ferocemente contro la coppia di videogiochi per un motivo ben preciso.

Gli stessi fan che, per altro, di recente hanno anche la possibilità di tornare su un capitolo classico del franchise, ma con una limitazione molto importante.

Nel magico mondo delle neonate IA che generano contenuti, qualcuno ha deciso di crearne una per sfornare nuovi Pokémon.

Lambdal text-to-pokemon, questo il nome dell’intelligenza artificale, genera degli artwork di Pokémon basandosi si un nome, o un breve prompt di testo.

Nel link qui sopra potete divertirvi ad inserire tutti i testi che volete, scoprendo come l’algoritmo genera nuove creature in base al testo.

Questo ad esempio è il mio Pokémon, che ho creato inserendo il mio nome:

Non potevamo non provare a creare anche la creatura tascabile di SpazioGames, pronta per affrontare le orde di lettori:

Ma lambdal funziona con qualsiasi testo gli date in pasto, quindi abbiamo voluto chiedere alla IA come sarebbero i Pokémon di Kratos, The Legend of Zelda e Master Chief.

Eccoli qui:

Chissà se Game Freak userà questa IA per prendere ispirazione anche per i prossimi titoli, come il sequel scomparso di un titolo di molti anni fa che ora sta per riemergere.

IA che stanno venendo usate anche per creare giochi interi, come il recente puzzle game apparso su Steam di cui vi abbiamo parlato qualche tempo fa.

E servono anche a placare l’attesa per i videogiochi in arrivo, come le IA che hanno provato ad immaginare The Legend of Zelda: Tears of the Kingdom.