News 2 min

Ritorno di Silent Hill, colpo di scena: Keiichiro Toyama lascia Japan Studio

Tempo di nuovi inizi per Keiichiro Toyama, che unisce le forze con altri veterani da Gravity Rush e da The Last Guardian

Sono ormai mesi che si susseguono indiscrezioni relative all’arrivo di un nuovo Silent Hill, che potrebbero vedere oggi una novità davvero significativa: il papà del franchise, Keiichiro Toyama, ha infatti annunciato di aver lasciato Sony Japan Studio — team a cui si unì ai tempi di Forbidden Siren — per fondare una nuova software house, Bokeh Game Studio. Si arenano così le voci che lo volevano alla guida di un nuovo progetto per la saga horror.

Quello di Toyama non è l’unico nome celebre del neonato studio: con lui, infatti, lasciano Japan Studio anche Kazunobu Sato, che era stato producer di The Last Guardian, e Junya Okura, designer della saga Gravity Rush. Ad accompagnare l’annuncio c’è anche un breve video, che trovate di seguito.

 

Da tanto tempo si susseguono indiscrezioni che volevano Sony Japan Studio, in particolare e proprio in virtù della presenza di Keiichiro Toyama, essere al lavoro su un reboot/nuovo episodio della serie Silent Hill. Diverse volte gli insider si erano detti certi della notizia, affermando che l’annuncio presto o tardi sarebbe saltato fuori: considerando l’addio di Toyama, però, si direbbe che la voce potrebbe essere naufragata.

Altri rumor parlavano di un possibile ritorno di Silent Hills sul quale starebbe invece lavorando Kojima Productions, ma anche in questo caso siamo nel campo delle pure ipotesi.

Il franchise, ricordiamo, è di proprietà di Konami, che secondo questi rumor avrebbe quindi o preso accordi con Sony Japan Studio, o con Kojima Productions. Per ora, l’unica certezza è che Toyama ha detto addio a Japan Studio e che, essendo Bokeh appena nata, servirà un po’ di tempo per mettere le mani sui suoi prossimi progetti.

Se volete mettere le mani su The Last Guardian vi raccomandiamo di approfittare del prezzo di Amazon.