Reggie Fils-Aime: Switch non ha giochi in bundle perché costa 299 dollari

A cura di Stefania Tahva Sperandio - 16 Gennaio 2017 - 0:00

Quando è stato annunciato che Nintendo Switch sarà lanciata sul mercato al prezzo di listino di $299 (che da noi diventano 329,99€), è stato lecito domandarsi come mai Nintendo non abbia proposto anche qualche bundle, con magari incluso Zelda: Breath of the Wild. Altri, invece, si sono domandati perché non abbia già inserito nella confezione un prodotto come 1-2-Switch, che vi consentirà di sperimentare l’esperienza dei piccoli controller Joy-Con. A rispondere è stato il sempre disponibile Reggie Fils-Aime che, parlando con i colleghi statunitensi, ha spiegato che non sono presenti software nel bundle perché l’intento della grande N era mantenere un prezzo di listino inferiore ai $300.“La prima decisione presa è stata: dove vogliamo piazzarci tra i prezzi degli hardware, in modo che possa essere accessibile e piazzarsi nella fetta di mercato che ci interessa? Dal punto di vista dei prezzi USA, volevamo assolutamente piazzarci a $299. Sicuramente più basso è, meglio è, ma pensavamo che prezzi come $349 o $399 non fossero quelli ideali. Quindi, abbiamo deciso di partire da questo” ha raccontato Fils-Aime.“A quel punto, si è trattato di decidere cosa volevamo includere. Ovviamente dovevano esserci due Joy-Con, di importanza fondamentale; tutti i cavi, la dock, a loro volta fondamentali. Abbiamo dovuto pensare a tutto dal punto di vista finanziario. Una volta messo insieme il bundle, è stato necessario venderlo a $299 senza includere nessun software.”Vedremo se, in futuro, Nintendo deciderà di lanciare eventualmente dei bundle, consentendo ai giocatori di risparmiare qualcosa sull’acquisto dei software dedicati a Nintendo Switch.Fonte: Nintendo Life




TAG: nintendo switch