News 2 min

PS5, l’HDMI 2.1 è ancora un caso: sui 120Hz è inferiore a Xbox Series X

Un problema con frame rate più elevati

Prima del lancio, era scoppiato un piccolo caso intorno al cavo HDMI incluso nelle confezioni di PS5, dal momento che pareva appartenere allo standard 2.0.

Come promesso, invece, Sony ha rapidamente chiarito che insieme alla console sta commercializzando un cavo HDMI 2.1 in piena regola, nonostante la dicitura poco chiara marchiata sul plug che aveva mandato in confusione persino alcuni siti specializzati.

Se quel caso è rientrato, oggi si appresta a scoppiarne un altro, stavolta ancora più tecnico e legato alla resa della soluzione HDMI 2.1 adottata dalla casa giapponese.

Vincent Teoh di HDTVTest ha condotto un test strumentale sull’ampiezza di banda dell’HDMI 2.1 implementato su PS5, scoprendo un dettaglio di non pochissimo conto.

Dai test condotti su un LG 48” CX, Teoh ha scoperto che Xbox Series X registra in output un’ampiezza di banda fino a 40GB/s via  HDMI 2.1, mentre PlayStation 5 è limitata a 32GB/s.

Questo vuol dire che, facendo girare i giochi a 120fps, la console di Sony compie uno switch su un valore di  sottocampionamento della crominanza pari a 4:2:2, mentre quella di Microsoft riesce a mantenere il formato ottimale 4:4:4.

Il sottocampionamento della crominanza, noto anche come chroma subsampling, è «una tecnica che consiste nel codificare immagini riservando maggiore risoluzione al segnale di luminanza anziché all’informazione di crominanza», leggiamo sull’enciclopedia online Wikipedia.

Come precisa WCCFTech, questa problematica si verifica soltanto sui giochi a 120Hz, che su PS5 sono appena tre per il momento – Call of Duty Black Ops: Cold War, Dirt 5 e Devil May Cry 5 Special Edition -, un numero più consistente invece per Xbox Series X.

Si parla comunque di un «downgrade minimo della qualità dell’immagine», aggiunge ancora il sito, per cui la discussione verte su un cambiamento non imprescindibile.

Di certo, sarebbe interessante capire se questa limitazione provenga dalla sfera hardware o software della console, poiché nel secondo caso un update del sistema operativo potrebbe metterci una pezza.

Un limite simile, anche se dall’impatto maggiore sull’esperienza di tanti, è stato posto sulla risoluzione 1440p, che vi abbiamo spiegato essere importante per alcune ragioni specifiche.

Se volete abbonarvi a PlayStation Plus, vi raccomandiamo di approfittare dei prezzi proposti da Instant Gaming, che ve lo fa acquistare in saldo del 25% per l’abbonamento annuale.