News 2 min

PS5 introvabile a chi? Nuovo record di velocità e incassi

La console Sony porta a casa un importante record

Secondo le rilevazioni di NPD Group, PS5 ha segnato un nuovo record in termini di velocità di vendita e incassi derivanti dalle unità piazzate su tutto il territorio degli Stati Uniti nei primi quattro mesi del 2021.

L’annuncio è arrivato direttamente dall’analista Matt Piscatella di NPD Group, ente che si occupa delle rilevazioni negli USA, via Twitter.

L’analista ha inizialmente fornito una panoramica del mercato videoludico inerente ai primo quadrimestre dell’anno appena iniziato.

Piscatella ha fornito una breve analisi sul suo profilo Twitter personale:

«Le vendite di marzo 2021 per quanto riguarda hardware, contenuti e accessori hanno fatto registrare un record di 5.6 miliardi, il 18% in più di quanto registrato un anno fa.

Nel primo quarto dell’anno la spesa totale ammonta a 14.9 miliardi di dollari, il 30% in più rispetto allo stesso periodo del 2020».

Piscatella ha proseguito facendo notare che, a soli cinque mesi dal lancio, l’ultima nata in casa Sony ha già fatto segnare un importante record, registrando una velocità di vendita che a conti fatti è superiore a quella di PS4 anche per quanto riguarda le unità vendute e a tutte le altre console lanciate sul mercato a stelle e strisce.

L’analista di NPD Group ha aggiunto che, nonostante la presenza massiccia di Nintendo Switch, la console di Sony occupa il primo posto in assoluto per quanto riguarda il guadagno effettivo e le unità vendute nel primo quadrimestre del 2021 negli Stati Uniti.

Christopher Dring, responsabile di GamesIndustry ha condiviso un tweet che conferma quanto già affermato da Piscatella.

«PlayStation 5 è la console più venduta nella storia degli Stati Uniti sia per unità che per ricavi. Impressionante durante una pandemia», ha affermato Dring.

Il risultato arriva pochi giorni dopo quello conseguito nel Regno Unito, dove PS5 ha già battuto PS Vita, Dreamcast e Wii U in pochi mesi.

Nonostante sia ancora troppo presto per dichiarare un vero e proprio “vincitore” di questo inizio di generazione, la posizione di Sony sembra sempre più solida.

L’ottima performance di PS5 avviene in un momento difficile a causa della carenza di componenti che potrebbe pregiudicarne la presenza sul mercato fino alla metà del 2022, stando a quanto affermato da Foxconn.

Vi ricordiamo che il 14 aprile Sony ha pubblicato il primo corposo aggiornamento per la sua PS5, e tra le novità c’è anche una gradita feature che rende i dischi più silenziosi.

L’update consente anche l’archiviazione di giochi su unità USB esterna, opzione che ha fatto riscontrare qualche problema.

Sony si è occupata di aggiornare anche il suo DualSense tramite un aggiornamento dedicato che migliorerebbe le performance dell’HD Rumble.

Se non possedete ancora PlayStation 5 potete scaldarvi con l’acquisto di un controller DualSense su Amazon.