Project Scarlett avrà core dedicati al ray tracing

Si era pensato per un certo lasso di tempo ad una soluzione 'simulata' della tecnologia, un po' come accade con il 4K e il checkerboard rendering

News
A cura di Paolo Sirio - 10 Settembre 2019 - 18:01

Nei mesi scorsi si è discusso molto della possibilità che le console di prossima generazione, Project Scarlett e PS5, non fossero abbastanza potenti per reggere l’urto del ray tracing.

In particolare, si è pensato per un certo lasso di tempo ad una soluzione ‘simulata’ della tecnologia, un po’ come accade con il 4K e il checkerboard rendering.

Questa ipotesi è stata smentita a più riprese per entrambe le piattaforme e oggi, grazie ad un’intervista del technical art director di The Coalition Colin Penty, abbiamo un’altra conferma.

Project Scarlett avrà core dedicati al ray tracing

Secondo Penty, Project Scarlett godrà infatti di “core dedicati al ray tracing, una precisazione che consente di scoprire che in effetti si parlerà di una tecnologia accelerata dall’hardware.

“Non abbiamo annunci da fare in questo momento su Gears con il nuovo hardware, ma sono senza dubbio super eccitato riguardo alle cose che il nuovo hardware potrebbe fare”, ha spiegato l’esponente di The Coalition.

Il lancio di Project Scarlett è previsto per la fine del 2020.

Fonte




TAG: Project Scarlett