News 2 min

PlayStation, la carriera del CEO è iniziata montando mobili di Ikea

Sono Jim Ryan, risolvo problemi

Jim Ryan, boss di PlayStation, non è nuovo a interventi curiosi, che più di una volta hanno suscitato qualche malumore nella community.

Sempre più convinto che il futuro di PlayStation sarà all’insegna del successo grazie alla qualità delle prossime uscite (anche su PlayStation Plus), Ryan ha recentemente svelato un divertente retroscena sulla sua carriera.

Intanto PS5 continua a essere introvabile, ma una catena giapponese ha messo in atto una strategia “spietata” per scoraggiare i bagarini (sulla quale gli utenti onesti potrebbero avere qualcosa da ridire).

Nel mentre, una delle prossime esclusive per l’ammiraglia Sony si preannuncia molto interessante grazie alla sua natura procedurale che investirà praticamente ogni aspetto del gioco.

Quando si lavora in un colosso come PlayStation non è impossibile trovarsi a dover ricoprire compiti che non fanno esattamente parte della mansione assegnata, e Jim Ryan ne sa qualcosa.

Nel corso di una chiacchierata con GamesIndustry, il boss di PlayStation ha raccontato un aneddoto divertente avvenuto parecchi anni fa, che ha a suo modo contribuito a dare forma alla sua carriera.

Ryan è entrato nell’azienda nel 1994, appena prima del lancio di PS1. All’epoca il suo compito era quello di gestire l’allestimento delle varie sedi PlayStation in giro per l’Europa.

Tra i suoi compiti figuravano la gestione delle nuove assunzioni, l’organizzazione degli spazi relativi agli uffici e numerosi altri incarichi gestionali. Nel corso dei due anni in cui Jim Ryan ha ricoperto questo ruolo, si è occupato dell’allestimento delle sedi in Germania, Francia, Italia, Spagna, Svizzera, Austria e Scandinavia.

Come riportato da TheGamer, proprio in merito alla Germania, il boss di PlayStation ha raccontato un aneddoto che, a sorpresa, riguarda anche Ikea:

«Dopo aver preso in affitto un ufficio a Francoforte mi sono reso conto che era completamente privo di sedie e scrivanie.

In quel momento non giravano moltissimi soldi, quindi abbiamo risolto andando da Ikea e acquistando le scrivanie direttamente lì.

Non conoscendo nessuno che potesse montarli, abbiamo dovuto farlo da soli».

Jim Ryan ha concluso il suo racconto spendendo parole di elogio per la catena svedese, e ha dichiarato apertamente di «consigliarla a tutti».

Il boss di PlayStation è reduce da una dichiarazione di tutt’altro tenore, secondo la quale le console sono «frustranti» a causa delle limitazioni che impongono al pubblico.

Intanto su PS5 è da poco disponibile un nuovo aggiornamento, e noi vi abbiamo già spiegato di che si tratta (nulla di rivoluzionario, tranquilli).

Se siete disposti a tutto pur di aggiudicarvi una PS5 e il vostro portafoglio ve lo consente, potete optare per il modello da oltre 300.000 dollari.

Se volete rinnovare la vostra sottoscrizione a PlayStation Plus, potete farlo comodamente tramite Amazon.