Platinum: nostri giochi pubblicati da Nintendo anche su altre piattaforme? Decidono loro

Atsushi Inaba ha spiegato che tutto dipende dalla volontà di Nintendo

NEWS
A cura di Stefania Tahva Sperandio - 2 Marzo 2020 - 15:30

Intervenendo nel corso del PAX East, Atsushi Inaba – vice-presidente di PlatinumGames – ha parlato del fatto che, nei materiali promozionali del ritorno di The Wonderful 101, non si faccia cenno in alcun modo al logo di Nintendo, nonostante il gioco fosse stato originariamente sviluppato per Nintendo Wii U.

Interpellato in merito a chi sia effettivamente proprietaria dell’IP dai colleghi del sito Gematsu, il dirigente ha spiegato che «purtroppo, non posso parlare di questi dettagli, che sono tra PlatinumGames e Nintendo. Come detto, però, questo progetto è possibile solo grazie alla gentilezza di Nintendo.»

bayonetta 3 artwork

Il fatto che, in qualche modo non precisato, Nintendo abbia dato la sua disponibilità alla rinascita di The Wonderful 101 accende quesiti sul fatto che, un giorno, magari altre IP pubblicate dalla casa di Kyoto non possano varcare i confini delle sue console — come Bayonetta, sotto Nintendo dalla seconda uscita, o Astral Chain.

In merito, Inaba ha dichiarato:

Se devo essere sincero, non lo so. Il fatto è che molte di queste proprietà intellettuali sono di proprietà di Nintendo, noi siamo semplicemente gli sviluppatori. Dovreste chiedere a Nintendo se vorrebbero portarle anche su altre piattaforme. È una cosa sulla quale noi non possiamo avere controllo.

astral chain

Tutto, insomma, dovrebbe venire deciso unicamente da Nintendo.

A voi piacerebbe vedere anche su altre piattaforme i titoli di PlatinumGames pensati per piattaforme della grande N?

Fonte: Gematsu




TAG: nintendo software house, platinumgames