Anteprima 4 min

Operation Black Panther – War for Wakanda rivitalizza Marvel’s Avengers

Black Panther porta con sé la più grande espansione del gioco

Marvel’s Avengers non è stato un titolo fortunato. Dopo un annuncio roboante avvenuto nel corso di E3 2019, il gioco è stato pubblicato nel 2020 incontrando un’accoglienza piuttosto tiepida, tanto da parte della critica quanto da parte del pubblico. Le cause di questo insuccesso sono diverse: sicuramente, ad incidere ha contribuito anche il periodo di uscita, subissato dall’arrivo di grandi titoli di altre compagnie; altrettanto certamente, però, il gioco possedeva innegabili difetti, che il nostro Domenico Musicò aveva segnalato in sede di recensione.

Piattaforma:
PC, PS4, PS5, STADIA, XONE, XSX
Genere:
action-adventure
Data di uscita:
17 Agosto 2021
Sviluppatore:
Crystal Dynamics
Distributore:
Koch Media

C’è da dire, però, che questo arresto iniziale non ha fermato Crystal Dynamics e Square Enix, che hanno continuato a credere nel progetto, investendo su di esso tempo e risorse, che si sono tradotti in numerosi contenuti gratuiti che hanno supportato il titolo nel corso del 2020 e del 2021. Oggi, grazie ad un evento organizzato da Koch Media, siamo qui per parlarvi della terza espansione principale per il gioco, Operation: Black Panther – War for Wakanda; come si può intuire dal titolo, il nuovo contenuto ruoterà intorno a Black Panther, e sarà disponibile gratuitamente per tutti i possessori del gioco a partire dal 17 agosto.

L’update arriverà contemporaneamente per tutte le versioni del gioco, che vi ricordiamo essere disponibile su PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One, Xbox Series X|S, PC e Google Stadia. Non abbiamo potuto provare con mano l’espansione, ma abbiamo visto abbastanza per raccontarvi che cosa vi potrete aspettare da questo corposo aggiornamento.

 

L’arrivo di T’Challa

Come vi abbiamo anticipato, War for Wakanda ruota intorno a Black Panther, supereroe mascherato dietro il quale si cela il volto di T’Challa, leggendario regnante del regno di Wakanda.  Si tratta di un personaggio per lungo tempo considerato secondario rispetto ai supereroi più blasonati della Casa delle Idee, almeno nel mondo cinematografico; le cose, però, sono cambiate grazie all’incredibile successo che il film di Black Panther ha riscosso al botteghino nel 2018.

In quest’occasione, i panni di T’Challa sono stati vestiti dal compianto Chadwick Boseman, il quale avrebbe dovuto continuare ad interpretare Black Panther anche nel sequel, prima della sua prematura scomparsa. Il design dell’eroe che possiamo ammirare nel gioco ricorda da vicino quanto visto nella controparte cinematografica; come per gli altri supereroi, dunque, è chiaro che gli sviluppatori abbiano certato di mantenere una certa fedeltà alla versione di Black Panther più conosciuta dal grande pubblico.

T'Challa sarà il nono eroe disponibile per il team degli Avengers.

La campagna per giocatore singolo vedrà l’introduzione di T’Challa come nono eroe del team Avengers e del Wakanda, location completamente nuova per il titolo; potremo dunque esplorare le lussurreggianti ambientazioni del paese africano custode del vibranio, e potremo affrontare qui nuovi nemici mai visti prima.

In particolare, nella campagna saremo chiamati ad affrontare due nuovi antagonisti, tra cui Klaw, che intende mettere le mani sulle ricchezze del Wakanda grazie alle sue forze. Gli sviluppatori hanno sottolineato come questa nuova espansione sia la più grande tra quelle rilasciate sino ad ora, e come vada a rendere l’esperienza di gioco single-player ancora più completa: considerando i contenuti base del gioco e quelli aggiunti attraverso le successive espansioni, Marvel’s Avengers può adesso vantare circa 25 ore di contenuti per il single-player.

Un monte ore rispettabile, soprattutto considerando che i contenuti aggiuntivi sono sempre stati distribuiti gratuitamente e che altri ancora esordiranno nel breve e lungo periodo; per il 2021 è previsto l’arrivo di Spider-Man, che ricordiamo sarà l’unico super-eroe esclusivo per una versione del gioco (quella PlayStation) a causa di un accordo esclusivo esistente con Sony per quanto riguarda i diritti del tessiragnatele. La situazione, insomma, è ben differente rispetto a quella di lancio, dove il gioco soffriva di una forte carenza di contenuti, soprattutto in ambito single-player.

 

La guerra per il Wakanda (e non solo)

In apertura abbiamo specificato che non abbiamo ancora avuto modo di mettere mano direttamente sull’espansione proposta da Crystal Dynamics per il suo Marvel’s Avengers; la presentazione, infatti, è avvenuta, ovviamente, in remoto, ed abbiamo “soltanto” potuto assistere ad un’ora di gioco tratta dalla nuova espansione.

Proprio per questo motivo non andremo a formulare un giudizio definitivo sull’espansione; su questo, eventualmente, torneremo in seguito, in sede di recensione. Abbiamo potuto avere un assaggio di T’Challa in azione: il personaggio mantiene inalterate le sue caratteristiche abilità, tra cui un’agilità ed una forza fuori dal comune, oltre ovviamente alle caratteristiche del suo costume.

Nuove mosse possono poi essere imparate attraverso lo skill tree di Black Panther, che abbiamo avuto modo di visionare approfonditamente nel corso della presentazione. Questo si divide in quattro aree: attacchi leggeri, attacchi pesanti, attacchi a distanza ed un’ultima categoria determinata intrinsec. Come possiamo vedere, Black Panther è un personaggio particolarmente votato al combattimento melee, grazie alla sua forza ed alle peculiarità del suo costume; ovviamente, per avere un giudizio completo sulla sua efficacia in battaglia aspettiamo di poter mettere mano direttamente sull’espansione, anche per vedere come le sue abilità si combinano con quelle degli altri Avengers, in modo da capire quali siano le migliori combinazioni in cui innestare la forza brutale di T’Challa.

Lo stile di combattimento di T'Challa è votato particolarmente agli scontri melee.

Altrettanto ovviamente, rimane anche da valutare la bontà del contenuto proposto per il single-player e per le novità riguardanti la componente multigiocatore. Gli sviluppatori hanno parlato di una nuova Drop Zone e di un nuovo Threat Sector, che andranno ovviamente ad affiancare la nuova campagna.

Quello che è certo è che apprezziamo lo sforzo compiuto dagli sviluppatori per risollevare le sorti del progetto; questo impegno era tutt’altro che scontato, nonostante il grosso investimento di capitale fatto inizialmente nel gioco. Dopo il crollo delle vendite, sarebbe stato legittimo aspettarsi un abbandono completo, come spesso è accaduto con altri titoli; invece così non è stato.

E se questo è certamente un fattore positivo, bisogna anche dire che probabilmente Black Panther non sarà il supereroe in grado di ribaltare le sorti della vicenda, nonostante la popolarità raggiunta grazie al film del 2018. L’arrivo di Spider-Man nell’immediato futuro, però, potrebbe sconvolgere gli equilibri; stiamo parlando infatti dell’eroe di punta della Casa delle Idee, che da sempre fa da traino nelle vendite dei fumetti e negli incassi cinematografici.

 

Il tessiragnatele, oltretutto, è reduce dall’ottimo successo ottenuto dai due titoli a lui dedicati comparsi su PlayStation 4 e PlayStation 5; se c’è qualcuno in grado di riportare l’attenzione di media e pubblico su Marvel’s Avengers, dunque, questo non può essere che Peter Parker. Staremo a vedere come andranno le cose: per adesso, il contenuto dedicato a Spider-Man non ha ancora una precisa finestra di lancio, e sarà limitato alle piattaforme Sony, elemento da tenere sicuramente in considerazione. Per ora, è il momento di Black Panther e di scoprire come e se l’amato eroe riuscirà a mettere un altro importante tassello nel cammino di rilancio del titolo di casa Square Enix.

Se dovete ancora recuperare Marvel’s Avengers, vi consigliamo di approfittare di questa offerta ad un prezzo davvero vantaggioso.

Piattaforme: pc, ps4, ps5, stadia, xone, xsx
Con Operation: Black Panther - War for Wakanda, Marvel's Avengers si arricchisce di un nuovo, importante tassello che va a rendere l'esperienza del gioco, tanto per la campagna single-player quanto per la componente multigiocatore, più completa, come sottolineato dagli stessi sviluppatori. Ci riserviamo di riportarvi il nostro giudizio definitivo sull'espansione una volta che avremo modo di provarla approfonditamente, ma la strada segnata ci sembra quella giusta.

Pro

  • Un nuovo eroe con il suo mondo
  • L'espansione più corposa tra quelle uscite sinora

Contro