Oculus Rift: si lavora per risolvere il malessere legato alla simulazione

A cura di Raxias - 20 Agosto 2013 - 0:00

Il malessere legato alla simulazione è uno dei problemi più grandi con cui gli sviluppatori di Oculus Rift e non solo si sono dovuti scontrare ma l’azienda ha annunciato tramite Nate Mitchell di essere attualmente al lavoro per risolvere il problema il prima possibile. Lo stesso Mitchell ha cercato di descrivere nel dettaglio questo malessere:“Il malessere derivante dalla simulazione è sostanzialmente l’opposto di quanto accade con la cinetosi: nella cinetosi il fastidio e le vertigini sono causate dal movimento e dal fatto che non si percepiscono visivamente il soffitto e le pareti mentre con il “mal di simulazione”, se vogliamo chiamarlo così, si verifica esattamente l’opposto.”




TAG: oculus