Baldur's Gate 3 era troppo complesso da capire, secondo uno degli attori

Parlando dell'approccio all'uscita di Baldur's Gate 3, l'attore Neil Newbon aveva paura che i giocatori non avrebbero capito il gioco.

Immagine di Baldur's Gate 3 era troppo complesso da capire, secondo uno degli attori
Avatar

a cura di Valentino Cinefra

Staff Writer

Il successo di Baldur's Gate 3 è stato totale e forse difficilmente prevedibile, almeno in questa misura, da Larian Studios e da tutti quelli che hanno lavorato al kolossal fantasy che ha vinto ogni premio possibile ed immaginabile.

Un po' per l'attinenza ad un mondo così complesso come quello di Dungeons & Dragons (trovate i manuali su Amazon) sia dal punto di vista regolistico e dell'ambientazione, un po' perché i giochi di ruolo a turni sono sempre ostici da digerire per il mercato, non era facile immaginare quanto Baldur's Gate 3 avrebbe potuto scuotere il mondo dei videogiochi.

Neanche gli attori erano pronti, tra cui Neil Newbon che, pur avendo vinto dei premi per la sua interpretazione di Astarion, ha avuto sempre i nervi molto testi per lo sviluppo e l'uscita del titolo di Larian.

Newbon aveva già raccontato di come era convinto che il suo personaggio sarebbe stato presto odiato dai videogiocatori che, invece, lo hanno eletto rapidamente come uno dei migliori di Baldur's Gate 3.

L'attore è tornato a parlare del periodo in cui ha lavorato al titolo, confessando che temeva che non sarebbe stato capito dai giocatori (tramite PC GamesN) per via della sua complessità:

«Ho semplicemente pensato "questo sarà un gioco fantastico, altrimenti la gente non lo capirà". Non sono mai stato nervoso per un'uscita prima d'ora: è la prima volta che sono attivamente nervoso per sapere se la gente lo capirà.»

Tutti gli interpreti dei personaggi di Baldur's Gate 3 sono stati sempre molto coinvolti al di fuori del loro lavoro, ma in particolare Newbon ha dimostrato un grande attaccamento al progetto.

Anche per via del suo personaggio che ha significato molto per lui, come ha raccontato di recente e approfondito ulteriormente in questa occasione:

«Non credo che nessuno di noi si rendesse conto di quanto sarebbe diventata grande questa cosa. Inoltre, per quanto mi riguarda personalmente, non mi aspettavo che le persone fossero connesse così tanto alla trama del mio personaggio, che è stata completamente travolgente in un modo molto felice. [...] Non ero davvero pronto per questo. Questo è stato il privilegio più meraviglioso della mia carriera.»

Nel frattempo Baldur's Gate 3 si aggiorna ancora e non ha intenzione di adagiarsi sugli allori, perché la Patch 6 è in arrivo e, tra le altre cose, farà felici anche i giocatori più romantici.