Non voglio essere un prodotto: Steve Wozniak, co-fondatore di Apple, lascia Facebook

A cura di Stefania Tahva Sperandio - 9 Aprile 2018 - 0:00

Continua il polverone che sta coinvolgendo Facebook dopo lo scandalo Cambridge Analytica, con l’utilizzo improprio degli utenti del mastodontico social network. Dopo le parole, in Italia, del presidente dell’antitrust, sono arrivate anche quelle di Steve Wozniak, co-fondatore di Apple, che ha deciso di sospendere il suo profilo su Facebook, contrariato proprio dalle politiche relative alla privacy degli utenti.Nel corso di un’intervista concessa a USA Today, Wozniak non ha usato mezzi termini, dando anche vita ad un confronto tra le politiche di guadagno di Facebook e quelle di Apple: «gli utenti forniscono tutti i dettagli della loro vita a Facebook e… Facebook fa un sacco di soldi grazie alle pubblicità, con questi dati. Tutti i profitti sono basati sulle informazioni degli utenti, ma gli utenti non hanno nessun profitto da tutto questo.»«Apple fa i suoi soldi grazie a dei buoni prodotti, non grazie alle persone. Per quanto riguarda Facebook, invece, come dicono loro stessi, il prodotto siete voi» ha concluso il co-fondatore della Mela. In seguito alle sue parole, Wozniak procederà ad oscurare il suo profilo, senza però cancellarlo, in modo da tenere occupato il suo indirizzo ed evitare che se ne appropri qualche account fake.Si tratta del secondo caso in cui una personalità di spicco nel mondo tecnologico decide di dire addio al social network: il primo, qualche giorno fa, era stato il co-fondatore di WhatsApp, applicazione di messaggistica ora di proprietà della compagnia di Mark Zuckerberg. Fonte: Business Insider




TAG: