La conferma di Nintendo: violati 160.000 account

Continuano le indagini della casa di Kyoto, che ha confermato gli attacchi dei giorni scorsi subiti da alcuni giocatori

NEWS
A cura di Stefania Tahva Sperandio - 24 Aprile 2020 - 13:30

Una delle notizie più chiacchierate di questi giorni nel mondo dei videogiochi è quella che riguarda l’attacco subito da Nintendo, con numerosi utenti che hanno segnalato di aver riscontrato login non autorizzati nei loro profili su Nintendo Network – tra cui il nostro redattore Pasquale Fusco.

Nintendo Italia ci aveva confermato di essere a conoscenza dell’inconveniente e che le indagini erano in corso – invitando nel frattempo gli utenti a seguire delle procedure, come l’autenticazione a due fattori, importanti per mettersi al riparo da futuri altri malintenzionati.

La conferma di Nintendo: violati 160.000 account

Apprendiamo ora dalla sede centrale della grande N in Giappone che le indagini hanno portato a confermare che 160.000 account sono stati violati, con i login di accesso a Nintendo Network che sono stati utilizzati da persone non autorizzate. La casa giapponese aggiunge che nomi utente e password sono stati trafugati illegalmente «all’infuori dei servizi di Nintendo», quindi la violazione non sarebbe partita direttamente da Nintendo Network, ma magari da quella di altri servizi con i quali i dati di login erano stati condivisi.

A quel punto, i malintenzionati che si erano appropriati dei login hanno potuto anche accedere a Nintendo eShop e comprare prodotti servendosi del metodo di pagamento registrato sul profilo. Tra i dati trafugati legati alla privacy degli utenti figurano nickname, data di nascita, Paese, sesso e indirizzo email.

Nintendo ha fatto sapere di aver disabilitato il login via Nintendo Network ID e di aver resettato le password di tutti i giocatori colpiti. Quando farete nuovamente login dovrete impostarne una nuova: non usate la precedente.

La compagnia di Kyoto ha anche confermato che i dati delle carte di credito non sono stati violati, quindi non dovreste correre il pericolo di vedere la vostra carta di credito registrata da chissà chi nei negozi online più disparati. Se avete subito degli acquisti fatti dai malintenzionati su eShop durante la violazione, Nintendo vi invita a contattare il supporto in maniera tale che possa essere condotto un accertamento e quegli acquisti possano venire cancellati.

A nostra volta, raccomandiamo ai nostri lettori di attivare sempre l’autenticazione a due fattori, per evitare che i malintenzionati riescano a completare il login – non avendo accesso al vostro numero di telefono.

Fonte: Nintendo Japan




TAG: breaking news, nintendo software house