Nintendo spiega l’assenza di montepremi nelle sue competizioni esport

Nintendo ritiene che "riuscire ad avere una visione del mondo diversa da altre compagnie - senza una grande somma di montepremi - è la nostra forza"

News
A cura di Paolo Sirio - 8 Gennaio 2020 - 19:55

Parlando ai microfoni della pubblicazione giapponese Nikkei, il presidente di Nintendo Shuntaro Furukawa ha commentato l’assenza di montepremi nelle competizioni esport della compagnia.

Furukawa ha spiegato che nella visione dell’azienda giapponese “non c’è senso di antagonismo” tra i partecipanti, e questo passa per la mancata inclusione di un premio in denaro per i partecipanti.

super-smash-bros-ultimate

“Vogliamo anche rendere i nostri eventi accessibili da un’ampia gamma di persone, in modo che i giochi della nostra compagnia vengano giocatori da un’ampia gamma di persone a prescindere dall’esperienza, dal sesso o dalla generazione”, ha aggiunto.

Nintendo ritiene che “riuscire ad avere una visione del mondo diversa da altre compagnie – senza una grande somma di montepremi – è la nostra forza”.

Eppure, la Grande N dispone senza dubbio di titoli che si prestano molto alla dimensione degli esport: basti pensare al successo commerciale di un brawler come Super Smash Bros. Ultimate.

Fonte




TAG: nintendo