Netflix: impennata delle visualizzazioni causa coronavirus

Tra il 16 e il 22 marzo i dati delle visualizzazioni sono raddoppiati rispetto l’anno precedente.

A cura di Marcello Paolillo - 1 Aprile 2020 - 21:19

Come ormai saprete benissimo, la quarantena dovuta all’emergenza sanitaria del coronavirus sta costringendo in casa gran parte della popolazione mondiale, aumentando di conseguenza il consumo dei contenuti proposti dalle varie piattaforme di streaming online.

La conferma giunge ora dalle statistiche rilasciate da Nielsen che ha confermato che il tempo trascorso online è cresciuto del 34% rispetto ai primi di marzo. Più nel dettaglio, si è passati da 116.4 miliardi di minuti di contenuti visualizzati nella settimana del 2 marzo a ben 156.1 miliardi entro il 16 marzo.

Netflix: impennata delle visualizzazioni causa coronavirus

Ciò vale a dire che tra il 16 e il 22 marzo i dati delle visualizzazioni sono raddoppiati rispetto l’anno precedente. Ecco le parole di Scott N. Brown di Nielsen ha dichiarato:

Abbiamo visto una profonda crescita per quanto riguarda lo streaming nelle ultime settimane mentre il COVID-19 sta facendo sentire i suoi effetti in molte parti della nazione. Il tempo trascorso usando i servizi di streaming è più che raddoppiato rispetto allo scorso anno, coinvolgendo quasi un quarto del tempo trascorso davanti alla TV nelle case in cui il servizio è consentito.

In cima alla classifica dei più visti troviamo ovviamente Netflix, visto che il 29% delle persone usa la piattaforma. A seguire troviamo YouTube (20%), Hulu (10%) e Amazon (9%), mentre Disney+ e CBS All Access hanno ottenuto il 31% delle preferenze nella settimana del 16 marzo.

Sempre parlando di Netflix, avete già visto tutte – ma proprio tutte – le uscite del mese di aprile 2020 sulla piattaforma streaming?

Fonte: THR




TAG: coronavirus, netflix