Naughty Dog: un ex-dipendente denuncia molestie sessuali, è bufera

A cura di Marcello Paolillo - 15 Ottobre 2017 - 0:00

Un altro scandalo a sfondo sessuale sembra interessare in queste ore il web, ed è quello relativo a un ex-dipendente di Naughty Dog, il quale ha da poco deciso di rendere pubblica la sua vicenda, asserendo di essere stato molestato sessualmente durante il periodo di lavoro per il noto studio di sviluppo, cosa questa che ha poi portato al suo licenziamento.David Ballard, ex environment artist e multiplayer level layout artist per Naughty Dog, è stato impiegato in azienda per diversi anni prima di affermare di essere stato sessualmente molestato nel 2015. Ballard ha lavorato a diversi capitoli della saga di Uncharted, oltre anche a The Last Of Us, sino all’interruzione del rapporto di lavoro nel 2016. Ballard ha condiviso la sua storia via Twitter: “Alla fine del 2015, sono stato molestato sessualmente in Naughty Dog. Il mio ambiente di lavoro è in seguito diventato estremamente dannoso.”E ancora: “Hanno cercato di farmi tacere offrendomi 20.000 dollari nel caso avessi firmato una lettera che concordava la cessazione, oltre a non parlarne con nessuno. Ho rifiutato di firmare. Sono stato disoccupato per 17 mesi da allora. Quando mi si chiede perché ho lasciato Naughty Dog, rispondo che sono stato logorato da una crisi, oltre alla vergogna di rendersi conto che la radice del problema era quella di essere stato sessualmente molestato.”“Ho deciso di parlarne solo ora dopo che ho visto le esperienze di altre vittime nel campo del cinema e della televisione (il caso Harvey Weinstein, NdR). Questa è la cosa più difficile che abbia mai fatto. Non permetterò che qualcuno uccida la mia unità o l’amore per l’industria dei videogiochi, le mie passioni o la mia vita “.Ancora nessuna replica ufficiale da parte di Naughty Dog e Sony: vi terremo aggiornati. Fonte: Comicbook




TAG: naughty dog