Tech 3 min

MSI Immerse GH50: arrivano anche le cuffie da gioco – Recensione

Le nuove cuffie MSI Immerse GH50 propongono tante interessanti caratteristiche, tra cui vibrazione e surround, ma riusciranno a metterle insieme in modo soddisfacente?

MSI non si lascia scappare nulla e per la sua nuova serie di periferiche da gioco (abbiamo trattato qui la nuova tastiera) introduce anche un paio di cuffie di fascia medio-alta: le nuove Immerse GH50. Si tratta di una periferica naturalmente dedicata al gioco, con driver da 40 mm, cablata, con surround 7.1 e un particolare sistema di vibrazione dedicato ai bassi.

Scopriamone tutti i dettagli nella nostra recensione dedicata.

Contenuto della confezione:

  • Cuffie (con microfono rimovibile)
  • Custodia in tessuto morbido
  • Quick Start Guide

Siamo pronti a giocare per ore?

Le cuffie MSI Immerse GH50 sono un prodotto pensato naturalmente per il mondo del gioco, che presenta padiglioni da 40 mm e connessione USB. Per quanto riguarda la loro realizzazione, vantano un’anima in metallo e una copertura in plastica: parliamo di cuffie decisamente resistenti a flessione e torsione, e che sono in generale molto robuste.
Per un maggior comfort, le cuffie presentano un’imbottitura sia sulla parte dell’arco superiore, sia sui padiglioni. Lo spessore è adeguato in entrambe le posizioni, seppure non sia sufficiente a regalare la massima comodità – e vi spieghiamo subito il perché.

Purtroppo, le MSI Immerse GH50 presentano un peso non indifferente, 300g, e applicano una pressione sui padiglioni abbastanza forte, ragion per cui non sono davvero adatte a lunghe sessioni di gioco, considerando che, nonostante l’imbottitura, dopo qualche ora inizieremo a sentire il forte peso sulla testa.

Per quanto riguarda il design, invece, MSI ha fatto abbastanza centro, presentando un modello dallo stile sobrio e moderno.
Le Immerse GH50 si presentano con una livrea grigia opaca che si trasforma in un nero lucido sui padiglioni, dove spicca anche il logo MSI che sarà possibile illuminare grazie ad un sistema LED RGB.

Sono in generale abbastanza compatte, i padiglioni possono muoversi ma non sono liberi di ruotare a novanta gradi, ma possono essere raccolti verso l’interno. In questo modo, la periferica diventa decisamente piccola e pronta per essere trasportata con facilità.

Le cuffie MSI Immerse GH50 sono anche dotate di un microfono rimovibile che è connesso al padiglione con un jack da 3.5mm. La flessibilità non è esattamente il suo forte, ma comunque la posizione è buona e l’audio è abbastanza chiaro. Il suono proveniente dal microfono è abbastanza buono, ma la riduzione dei rumori di fondo è parecchio bassa e questo significa quindi che sarà facile catturare tutti i suoni provenienti dall’ambiente esterno.

Troviamo infine un cavo realizzato in filo intrecciato, sul quale si fa spazio un mini controller che permette di regolare il volume, attivare e disattivare il microfono, abilitare il surround 7.1 e attivare il sistema di vibrazione.

Le performance ci piacciono!

Una volta fatto un breve check delle caratteristiche estetiche è tempo di vedere la cuffia un po’ più nel vico dell’azione.

La periferica nasce naturalmente per il mondo dei videogiochi ed è esattamente a fronte di essi che è stata testata. La qualità audio non è affatto male, i suoni arrivano sempre chiari e puliti e vi è particolare differenza tra i rumori di sottofondo e quelli principali.
Quando utilizzate in un gioco FPS, anche la direzione degli spari è sempre stata piuttosto facile da individuare.

Le MSI Immerse GH50 possono essere utilizzate sia in stereo che in surround 7.1. Nel primo caso, abbiamo certamente un audio più pulito, ma una concezione della direzione non così chiara e profonda; nel secondo, ecco che guadagna punti la direzionalità, ma perde un po’ quella che è la nitidezza del suono.
Naturalmente, potremo gestire diverse opzioni attraverso il software apposito e, regolando un po’ i parametri, sarà possibile ottenere un suono abbastanza pulito anche con il surround attivo.

Piccolo valore aggiunto è il sistema di vibrazione, che aggiunge quel pizzico di coinvolgimento in più e che aumenta sicuramente il coinvolgimento. Di contro, però, a tratti potrebbe essere considerato leggermente fastidioso per un utente non abituato. Ovviamente, se non interessati a questa funzionalità, potremo sempre disattivarla attraverso il comando posto sul cavo.

+ Buona struttura, solida e resistente
+ Design pulito ed elegante
+ Suono stereo pulito e chiaro
– Comfort non eccezionale
– Suono del surround migliorabile

7.0

Le cuffie da gioco MSI Immerse GH50 sono decisamente buone dal punto di vista strutturale: sono robuste, resistenti e flessibili e sono ottime per essere trasportate. Sfortunatamente però, a causa del loro peso eccessivo, non sono perfettamente adatte a lunghe sessioni di gioco.
A livello audio si difendono bene, offrono un suono chiaro e pulito in modalità stereo e una buona direzionalità in modalità surround (a discapito però di un po’ di nitidezza). Il microfono è buono, ma cattura facilmente i suoni provenienti dall’esterno e questo potrebbe diventare un problema se si gioca in ambienti un po’ rumorosi.

Tenendo conto del prezzo di listino, pari a 84,90€, parliamo di un prodotto con qualche compromesso, soprattutto per quanto concerne il comfort nelle lunghe sessioni, ma con caratteristiche che possono meritevolmente suscitare la vostra curiosità.