Kojima risponde ai rumor sull’acquisto delle IP di Metal Gear e Silent Hill

Insistenti voci di corridoio suggerivano un possibile ritorno di Kojima a Metal Gear, con l'IP comprata da Sony, o nuovi lavori sul cancellato Silent Hills. Quanto c'è di vero?

NEWS
A cura di Stefania Tahva Sperandio - 29 Maggio 2020 - 15:19

I videogiocatori sono inguaribili nostalgici e, quando si affezionano a delle serie, vorrebbero vivere il sogno a volte utopistico di vedere continuare a oltranza, pur senza che ne venga compromessa la qualità. Ecco perché quando si diffondono rumor che parlano di una Sony intenzionata ad acquistare la proprietà intellettuale Metal Gear, o che bisbigliano di un riavvicinamento tra Konami e Hideo Kojima per ridare lustro al cancellato progetto Silent Hills, l’orecchio si tende spontaneamente.

Tuttavia, nel corso di una lunga intervista concessa a Livedoor, il game director giapponese è stato chiamato anche a commentare queste voci di corridoio, che ha bollato come false senza girarci nemmeno troppo intorno.

metal gear solid 3

Quando gli è stato chiesto cosa pensasse dei rumor, Kojima ha dichiarato:

Oh, quella è una cosa completamente falsa. O, almeno, io non ho sentito parlare di niente di tutto questo [ride, ndr].

A meno che quello del direttore non sia a sua volta un bluff per tenere nascosti dei progetti in essere, insomma, si direbbe che allo stato attuale non si stia muovendo niente di concreto né per un nuovo Metal Gear – e in effetti da ormai tantissimi anni prima del divorzio con Konami, Kojima voleva staccarsi dalla serie – né per rispolverare Silent Hills dopo il successo di P.T..

Kojima risponde ai rumor sull’acquisto delle IP di Metal Gear e Silent Hill

Nella stessa intervista, Kojima ha parlato anche dell’andamento di Death Stranding sul mercato, affermando che il gioco sia in profitto e abbia recuperato «ampiamente» i costi di produzione.

Fonte: Livedoor




TAG: hideo kojima, konami