Le uscite dei videogiochi a settembre 2019 | Sport e nostalgia

Sono tanti gli appuntamenti di settembre, e per palati diversi: dalle uscite degli sportivi ai ritorni di Final Fantasy VIII Remastered e Zelda: Link's Awakening

VIDEO RUBRICA
A cura di Ciro - 3 Settembre 2019 - 11:19

Un saluto, amici di Spaziogames, e benvenuti in una nuova puntata delle Uscite del mese, la rubrica che vi tiene aggiornati sui titoli più interessanti dei successivi trenta giorni.

Settembre sarà un mese caldissimo, l’inizio di un fine anno di fuoco in cui abbonderanno sia nuove uscite, che numerosi porting e remastered, riedizioni che in parte non citeremo per motivi di spazio e di tempo.

3 settembre – Final Fantasy VIII Remastered (multipiattaforma), Catherine Full Body (Ps4)

Il 3 settembre si parte già nel segno delle remastered con Final Fantasy VIII.
Il classico targato 1999 era diventato ormai difficile da recuperare a causa di una pessima versione PC e una versione console recuperabile solo per PlayStation 3.

Questa rimasterizzazione, oltre all’output 1080p, comporterà però solo un remake dei modelli dei personaggi che si muoveranno quindi in fondali rimasti alla definizione di vent’anni fa. Ve la segnaliamo comunque, pur consapevoli che non si tratterà di un’eccellente opera di rimasterizzazione.

Le uscite dei videogiochi a settembre 2019 | Sport e nostalgia

Lo stesso giorno verrà rilasciato in esclusiva PlayStation 4 Catherine Full Body, remastered ampliata del titolo Atlus di otto anni fa.
Il gioco infatti, oltre a presentarsi in alta definizione, introdurrà nuove quest, personaggi e cutscene, in una sorta di versione riveduta, corretta e ampliata di uno dei giochi più conturbanti della settima generazione, la cui recensione è già disponibile sulle nostre pagine.

6 settembre – NBA2K 20 (multipiattaforma), Monster Hunter World: Iceborne (Ps4, Xbox One)

Il 6 settembre sarà un altro giorno molto intenso.

2k rilascerà il suo NBA2K 20 che come ogni offrirà un affinamento del già strepitoso titolo dello scorso anno.

La star del giorno però è Iceborne, l’espansione di Monster Hunter World. Il pacchetto che uscirà, lo ricordiamo, per Ps4 e Xbox One (e per PC solo a gennaio), introdurrà una nuova zona ghiacciata, con nuove missioni e nuovi mostri – ma soprattutto il G-Rank.
I mostri esistenti acquisiranno nuove mosse, diventeranno molto più difficili da fronteggiare – e con essi si potranno costruire armi ed armature totalmente nuove e molto più potenti.
Nota di merito per il nuovo rampino e le mosse ad esso dedicate, che sembrano dare al già straordinario combat system di Monster Hunter un’ulteriore profondità.

Monster Hunter World Iceborne 01

10 settembre – eFootball PES 2020 (multipiattaforma), Gears 5 (PC, Xbox One)

Il 10 settembre è il giorno del primo colosso calcistico dell’anno. eFootball PES 2020 punta a spodestare FIFA dai cuori di milioni di giocatori, non solo grazie ad un gameplay più incentrato sulla simulazione e ulteriormente affinato, ma anche con l’altisonante all’acquisto di numerose licenze. Quella che ha fatto più scalpore è senza dubbio la licenza in esclusiva della Juventus.

Loghi e maglie a parte, Konami ha puntato decisamente sul gameplay introducendo un ulteriore rallentamento della manovra e portando il focus sulle lotte a centrocampo.  Resta da vedere quale sarà l’offerta in termini di modalità, comparto sul quale il titolo giapponese ha sempre ceduto molto terreno a FIFA.

Le uscite dei videogiochi a settembre 2019 | Sport e nostalgia

Lo stesso giorno torna The Coalition con Gears 5. Dalle poderose spalle di JD Fenix, si passa a quelle di Kait – in un titolo che sembra distaccarsi più nettamente rispetto al predecessore dalle meccaniche della trilogia originale.

Dalle nostre prove infatti tutto è sembrato più movimentato e frenetico e meno incentrato sullo stazionamento dietro ai vari ripari tipico della serie. La nuova modalità Escape, provata durante la scorsa E3 sembra veramente interessante, una sorta di ibrido fra una modalità zombie e una corsa contro il tempo, contro un gas che ci inseguirà fino alla fine del livello. Non dimentichiamo poi il multiplayer classico della saga che, non ne dubitiamo, infiammerà come sempre il panorama live.

gears 5

13 settembre – Borderlands 3 (mutipiattaforma)

Tredici settembre ed ecco Borderlands 3.
Il quarto capitolo della serie che ha ridato lustro a Gearbox è atteso come fosse il nuovo messia da una foltissima schiera di fan del primo ma soprattutto secondo capitolo. Diversi pianeti da esplorare, un gunplay affinato e una vagonata di armi folli sono solo alcune voci del corposo biglietto da visita di Borderlands 3. Sulle nostre pagine potete già trovare numerose anteprime per un gioco che si imporrà, molto probabilmente, all’apice dei looter shooter.

20 settembre – The Legend of Zelda: Link’s Awakening (Switch)

Il 20 settembre, Nintendo rilascerà per Switch il remake di uno dei titoli più amati per GameBoy, The Legend of Zelda Link’s Awakening. Il gioco, realizzato con Unreal Engine 4, riprenderà storie e meccaniche della versione originale, risultando quindi decisamente più corto e semplificato degli ultimi Zelda in due dimensioni.

A compensare la brevità ci sarà il nuovo editor di livelli che dovrebbe dare linfa vitale al titolo grazie alle creazioni degli utenti. Resta da vedere quanto riusciranno ad attecchire, delle meccaniche del 1993, su un pubblico ormai abituato a standard decisamente più complessi.

Le uscite dei videogiochi a settembre 2019 | Sport e nostalgia

24 settembre – The Surge 2 (multipiattaforma)

Dopo un primo capitolo non esaltate, Deck13 torna con The Surge 2, souls-like fantascientifico che promette di sistemare molte carenze del capostipite e ampliarlo sotto tutti gli aspetti. Si parte dall’ambientazione, con l’anonima base scientifica del primo The Surge sostituita con una città cyberpunk chiamata Jerico decisamente ispirata, si prosegue con un arsenale esteso, per far fronte alla maggiore diversificazione di nemici.

Dai primi test il titolo è sembrato molto punitivo, un prodotto interessante che potrebbe sfamare gli amanti dei souls-like ormai in astinenza da qualche mese.

27 settembre – Fifa 20 (multipiattaforma), Code Vein (multipiattaforma), Dragon quest XI (Switch)

Chiudiamo con il 27 settembre e la sua tripletta di uscite.

Si parte dal secondo colosso calcistico, FIFA 20, che si presenta ai nastri di partenza forte della sua nuova modalità Volta Football.  Attenzione però: non chiamatela FIFA Street, perché sarà qualcosa di diverso. Utilizzerà infatti il motore fisico di FIFA, dando quindi un feeling più realistico rispetto all’arcade puro che caratterizzava l’amatissimo calcistico di EA.

Novità anche sul fronte dell’intelligenza artificiale, ora più propositiva in attacco, con giocatori senza palla che dovrebbero assecondare di più le manovre della squadra, e meno attenta in difesa – depotenziamento che costringerà i giocatori a difendere effettivamente utilizzando i difensori e non più con i centrocampisti. Senza dimenticare poi la vera star, la modalità Ultimate team.

fifa 20

Lo stesso giorno uscirà un altro souls-like, questa volta sviluppato dalla Bandai Namco. Code Vein, dopo numerosi rinvii è finalmente pronto per esser pubblicato su PC, PS4 e Xbox One. Si tratta di un gioco diverso dallo standard imposto da From Software, a partire dal sistema di crescita. Il personaggio sarà infatti disponibile in diverse classi e potrà passare da una all’altra assorbendo umani presenti nelle mappe di gioco, e ogni classe sarà più o meno adatta allo scontro con determinati tipi di nemici.

Il level up non permetterà poi di boostare statistiche a piacimento ma solo di sbloccare abilità attive e aumentare indipendentemente tutte le statistiche. Aggiungete a questo strano bilanciamento delle premesse narrative interessanti e capirete perché Code Vein sia atteso con molta curiosità da tutti gli amanti degli action.

Le uscite dei videogiochi a settembre 2019 | Sport e nostalgia

Chiudiamo con Dragon Quest XI in versione Nintendo Switch.

Anche in questo caso non si tratterà di una semplice conversione, ma l’uscita coinciderà con l’edizione definitiva, un corposo aggiornamento che andrà a sistemare molte lacune del gioco uscito lo scorso anno e ad ampliarlo sotto molti aspetti. Si potrà ad esempio passare, in qualsiasi momento, alla versione 2D a 16 bit,  la colonna sonora midi abbastanza posticcia presente nelle versioni occidentali sarà sostituita dalla completa versione orchestrale e i dialoghi saranno finalmente tutti doppiati.

Settembre è un mese che fa ripartire alla grande il 2019, dopo il sonnecchiante periodo estivo, sul fronte delle uscite. Non possiamo che raccomandarvi di rimanere su SpazioGames per scoprire da vicino tutti i titoli che ci attendono nelle prossime settimane.

Qual è quello che attendete di più, per questo mese?




TAG: prossime uscite

OffertaBestseller No. 1