La EFA contesta il bando di God of War: Ascension nel Queensland

A cura di NeoSquall - 12 Febbraio 2013 - 0:00

La settimana scorsa vi abbiamo riportato la notizia secondo cui, l’organo governativo di classificazione dei videogiochi del Queensland, avrebbe praticamente rifiutato la messa in vendita e la rimozione di tutto il pubblicitario relativo a God of War: Ascension in seguito alla mancata approvazione del nuovo regolamento di classificazione approvato dal governo federale a fine 2012.La questione è certamente annosa, visto che non si capisce come mai i legislatori ci stiano mettendo più di due mesi per ratificare una legge già approvata dal governo centrale e tanto auspicata dai cittadini per questo, fra le proteste sollevate nel corso del week-end, quella più autorevole è giunta dalla EFA, Electronic Frontiers Australia, l’organizzazione no-profit che si occupa di rappresentare e difendere i diritti e le libertà digitali degli utenti Internet Australiani.Con un Tweet sul proprio canale istituzionale, la EFA ha invitato i giocatori a contattare direttamente Jarrod Bleijie, Ministro della Giustizia del Queensland nonchè uno dei principali attori nell’iter di approvazione dell’Emendamento alla Legge sulla Classificazione di Immagini e Videogiochi, in discussione oggi stesso al Parlamento del Queensland.




TAG: god of war ascension