Kojima su Death Stranding: metafora per Trump, o per l’UE

Kojima parla nuovamente delle tematiche del suo Death Stranding, che con il suo mondo distopico e frammentato guarda a quello reale

NEWS
A cura di Stefania Tahva Sperandio - 17 Settembre 2019 - 12:26

Quando, lo scorso maggio, Hideo Kojima svelò il trailer con la data d’uscita di Death Stranding, dove si rimarcava che «se non saremo capaci di vivere uniti, noi, come esseri umani, allora…», era già abbastanza chiaro quanto il tema fosse vicino alle attuali condizioni politiche e sociali di molti Paesi avanzati al mondo, che nonostante le connessioni che dovrebbero renderci, in qualche modo, tutti collegati, vedono le persone sempre più divise e in qualche modo isolate.

Il game designer è tornato sull’argomento nel corso di un’intervista concessa alla rivista Game Informer, dove ha spiegato che il tema della divisione tra gli esseri umani, della società frammentata in cui ognuno vorrebbe essere un sistema a sé, è una metafora che guarda al mondo reale – come agli Stati Uniti di Donald Trump, o all’Unione Europea.

Kojima ha dichiarato:

Sì, il messaggio si lega all’America, ma ho fatto in modo che [la mappa] non rappresentasse correttamente l’America. Da un certo punto di vista, somiglia anche al Giappone. Non voglio che le persone pensino ‘ah, è l’America’, voglio che pensino ‘è dove mi trovo io’. Tutto dipende da chi sta guardando quella mappa. E, ovviamente, ci troviamo in uno scenario futuro, in cui tutti sono connessi attraverso Internet, ma tutti sono separati. Anche quella è un po’ una metafora.

In merito alle connessioni, Kojima ha voluto aggiungere che l’idea distopica si avvicina un po’ a quella di 1984, che è già stato l’opera di riferimento del suo precedente Metal Gear Solid V: The Phantom Pain. Questa volta, però, il tema sarà incarnato dal fatto che accedendo al network delle UCA (United Cities of America), si potranno consultare i dati utili di quest’ultimo, ma contemporaneamente si dà accesso ai propri, 24/7:

Quando sei connesso, puoi usare i servizi delle UCA, ma allo stesso tempo apprendono informazioni su di te per ventiquattro ore al giorno. È come 1984. Alcune persone potrebbero non apprezzarlo e dire ‘non mi voglio collegare alle UCA, perché continueremo a ripetere lo stesso errore che abbiamo già fatto’. Come con Trump, o con l’Unione Europea, questo genere di cose. Si tratta di una metafora.

Kojima su Death Stranding: metafora per Trump, o per l’UE

Death Stranding farà finalmente il suo esordio il prossimo 8 novembre, esclusivamente su PS4. Avete già consultato la nostra scheda dedicata per tutti gli approfondimenti e, soprattutto, avete già visto il primo e il secondo video gameplay mostrati al TGS 2019?




TAG: death stranding

OffertaBestseller No. 1