Inside Xbox presenta Xbox Game Studios, Pass di febbraio, Crackdown 3

Inside Xbox lancia la stagione 2 con Xbox Game Studios, Xbox Game Pass, Crackdown 3 e Sea of Thieves

Recap
A cura di Paolo Sirio - 6 Febbraio 2019 - 8:43

Si è tenuto nella serata di ieri, puntualissimo alle nostre ore 23:00, il primo appuntamento con la stagione 2 di Inside Xbox. La rubrica, trasmessa in diretta dagli Stati Uniti, ci ha permesso di dare uno sguardo più ordinato a quanto in arrivo nel corso del mese di febbraio – mancano ormai pochissimi giorni al fatidico 15! – e ci ha svelato alcune sorprese che, com’è ormai tradizione, hanno toccato la struttura dei Microsoft Studios e l’offerta first-party più forte che mai in termini perlomeno di servizi.

Per cui, diamo uno sguardo a cosa ci ha detto questa “puntata 1” del secondo anno di Inside Xbox circa il futuro a breve e lungo termine di Xbox One.

Xbox Game Studios, Crackdown 3 e Xbox Game Pass

Tante le novità a tema Xbox, e in particolare provengono dalla sfera first-party della divisione videoludica di Microsoft. Prima di tutto, in apertura abbiamo utilizzato una denominazione a questo punto desueta: la definizione di Microsoft Studios ha infatti lasciato spazio ad una moderna e gaming-oriented – Xbox Game Studios.

La decisione di passare a questa nuova nomenclatura, spiegata dal boss Matt Booty, è dovuta principalmente alla natura cross-platform di Xbox, che è diventato un marchio a se stante da Microsoft e compare sempre più di frequente, e vuole essere sempre più spendibile, su piattaforme esterne al gruppo di Redmond.

Booty ha anticipato che nel corso della settimana sarà a capo di un meeting con tutti e tredici gli studio head di Xbox Game Studios, in modo da fissare le linee guida per lo sviluppo e le presentazioni dei titoli in arrivo dalle new entry, e che i primi reveal dalle realtà appena introdotte nel network arriveranno all’E3 2019.

Lato first-party, proseguiamo con Crackdown 3, che ha mostrato del nuovo footage e una descrizione corposa da parte del senior creative director Joe Staten relativamente alla campagna single-player (e co-op per due). In particolare, è stato mostrato il filmato introduttivo della storia con uno spumeggiante Terry Crews nei panni del comandante Jaxon, insieme ad un trailer di lancio.

È stato ribadita la natura di open world action platformer, che ha definito finora il franchise, così come la possibilità di muoversi a proprio piacimento nella storia, potendo scalare il grattacielo del boss finale, capo del gruppo terroristico di Terranova che semina il panico con inarrestabili blackout, sin dal primo istante in cui si giunge nella città di New Providence.

Inoltre, proprio in apertura di Inside Xbox, è stata esibita un’intervista con Crews che, insieme alla presentazione dello spot del Super Bowl, ha rappresentato una combo da virili e inattese lacrime. L’attore ha parlato del suo rapporto con i suoi fan, le persone che ispira e che lo ispirano, raccontando la vicenda di un piccolo ammiratore di 11 anni che ha tratto forza dai suoi lavori prima di venire portato via da una malattia.

inside xbox

Rimanendo in ambito strettamente Microsoft, Xbox Game Pass ha mantenuto la promessa di farsi vedere per svelare la lineup di febbraio. Insieme a Crackdown 3 (15 febbraio), arriveranno sul servizio il giorno 7 Shadow of the Tomb Raider, Pumped BMX Pro e The Walking Dead: The Complete First Season; il giorno 14 de Blob; il giorno 21 Batman: Return to Arkham, quest’ultimo Xbox One X Enhanced come C3 e Shadow.

Un buon mese se consideriamo che l’ultima avventura della giovane Lara Croft risale appena allo scorso autunno e si sta completando con una serie di DLC, la prima stagione di The Walking Dead può incuriosire quanti si siano appassionati alle tristi vicende vissute di recente da Telltale Games, e Batman: Return to Arkham include i remaster di due dei videogiochi basati su supereroi migliori di sempre.

In tema first-party, è stato svelato Halo: Outpost Discovery, una sorta di HaloCon che si terrà nei prossimi fine settimana in diverse città, a partire da Orlando, purtroppo soltanto negli Stati Uniti. Il festival avrà un’esperienza guidata simile a quelle molto popolari di Star Wars, narrata dall’IA Gabriella e ambientata dopo i fatti di Halo 3, ma anche un laser tag e un competitive in realtà virtuale, un escape room Covenant e un’area Megablock per le famiglie.

Sea of Thieves, cross-play e Mega Update

Sea of Thieves ha chiuso il discorso dei titoli prodotti da Microsoft, e possiamo dire tranquillamente che ha rubato la scena non soltanto per la parlantina del producer Joe Neate ma anche per la mole di informazioni che forse inaspettatamente sono piovute sugli spettatori appassionati di pirati e simili.

Prima di tutto, sono arrivati alcuni dati piuttosto interessanti relativi alla userbase. Neate ha spiegato che il quantitativo dei giocatori è addirittura raddoppiato dal lancio dell’update Shrouded Spoils dello scorso novembre, in seguito a cui c’è stata la ben nota ondata di utenti e streamer, raggiungendo cifre persino superiori rispetto a quelle del lancio.

È stato offerto un chiarimento circa l’opzione di rimuovere il cross-play, della quale avevamo già discusso, con in sintesi l’intenzione di ‘proteggere’ l’utenza Xbox One che rappresenta il 65% della platea attuale nel momento in cui il gioco si sta affacciando ad un PvP più duro e competitivo con The Arena.

sea of thieves

Un aggiornamento disponibile oggi introdurrà la possibilità inoltre di invitare un massimo di tre amici nel gioco (a prescindere dall’edizione posseduta, vale anche Xbox Game Pass) che potranno accedere a patto di essere abbonati a Xbox Live Gold se su console, e al contempo fornirà delle ricompense esclusive a quanti invieranno gli inviti. La prova è valida dal 6 al 13 febbraio.

Lo stesso aggiornamento introdurrà alcuni miglioramenti della qualità della vita, come ad esempio la possibilità di rimuovere le tag dei membri della propria crew (una richiesta degli streamer) e diverse alterazioni del combattimento, tra cui la rimozione di una falla nel combat system che permetteva di avere un vantaggio sui nemici.

Per finire, Rare si sta preparando a dovere per festeggiare il primo anniversario, che si celebrerà tra poco più di un mese e darà di fatto il via all’Anno 2. Neate ha spiegato che quest’annata sarà ancora superiore alla precedente, con i primi anni che saranno discussi proprio nella ricorrenza, e un “Mega Update” verrà annunciato (non pubblicato) il prossimo 20 marzo.

L’appuntamento con Inside Xbox si chiude con un’immancabile finestra sui third-party. Mortal Kombat 11 è stato al centro di una breve ma intensa presentazione firmata Ed Boon, a corollario della quale è stata svelata l’introduzione del personaggio di D’Vorah nel roster del picchiaduro. L’uscita, con tanto di Ronda Rousey, è prevista per il 23 aprile.

The Division 2, che a giorni sarà protagonista di una beta privata, verrà accompagnato al lancio del prossimo 15 marzo da ben due bundle, uno con Xbox One S e l’altro con Xbox One X. E, sempre a proposito di hardware, è stato rivelato lo Sport Red Special Edition Wireless Controller, in arrivo il 5 marzo con una vibrante colorazione rossa.

Hanno avuto il loro momento di gloria anche Astroneer, il 7 febbraio fuori dal programma Game Preview; Journey to the Savage Planet, presentato a The Game Awards dal director di Assassin’s Creed III; Jump Force, tornato alla ribalta con un nuovo trailer a base di JoJo; e Metro Exodus, in un toccante story trailer che ripercorre la vicenda personale di Artyom, con la conferma del 4K nativo e HDR più Dolby Atmos su Xbox One X.

Inside Xbox ha fatto il suo debutto nel 2019 con una puntata dai tempi giusti, mostrando di aver finalmente rodato la propria formula e aver capito che certe lungaggini (ricordate l’escape room di State of Decay 2?) non pagano nell’economia del livestream, e con una buona dose di contenuti. È andata pressoché come previsto, e da un appuntamento di febbraio era difficile aspettarsi qualcosa di diverso, ma ci ha fatto piacere la scossetta di Matt Booty e Xbox Game Studios che hanno offerto interessanti spunti di discussione pre-E3 su cui torneremo prossimamente.




TAG: Inside Xbox