InFamous: Second Son, ecco la valutazione dell’ESRB

A cura di Stefania Tahva Sperandio - 2 Marzo 2014 - 0:00

L’ESRB, ente statunitense per la valutazione dei contenuti dei videogame e l’individuazione del target di pubblico consigliato, ha pubblicato oggi il suo reportage relativo a InFamous: Second Son, al quale ha assegnato la valutazione T (per adolescenti).“Si tratta di un action-adventure dove si assume il ruolo di Delsin Rowe, un giovane artista di graffiti che ottiene poteri soprannaturali. […] Le battaglie sono accompagnate da spari realistici, urla di dolore e schizzi di sangue. I giocatori possono attaccare i civili, ma non sono incoraggiati a farlo. Durante alcune scene, possono scegliere di risparmiare la vita a un personaggio o di ucciderlo. […] Il gioco contiene materiale sessuale: un distretto a luci rosse, dialoghi relativi ai preliminari o ad altri contenuti suggestivi. Alcuni dialoghi si riferiscono alle droghe […]: in una vignetta di un fumetto, vengono mostrati due personaggi che hanno perso conoscenza, accanto a delle attrezzature utilizzate per drogarsi. Nei dialoghi sono presenti le parole me*a, st**zo e c*zo.”Infine, l’etichetta assegnata dall’ESRB riporta i seguenti contenuti: sangue, riferimento alle droghe, linguaggio forte, temi sessuali, violenza.




TAG: infamous second son