News 2 min

In Mercoledì di Netflix c’è un volto noto di Death Stranding

Mercoledì ha da poco debuttato su Netflix e i giocatori di Death Stranding riconosceranno il volto di un attore molto amato nel gioco.

Gli appassionati di serie TV probabilmente avranno già notato che da qualche giorno è disponibile nel catalogo di Netflix la serie Mercoledì, dedicata al celebre personaggio della Famiglia Addams e prodotta peraltro da Tim Burton: sul nostro sito gemello NoSpoiler trovate la recensione completa, mentre qui su SpazioGames.it ci concentriamo su una piccola chicca dedicata ai videogiocatori.

Alcuni di voi, infatti, potrebbero essersi accorti di un volto noto tra i personaggi ricorrenti di Mercoledì. La cosa, nemmeno a dirlo, ovviamente non è sfuggita a Hideo Kojima, che non ha mancato di far notare che il personaggio del sindaco Noble Walker è interpretato da Tommie Earl Jenkins.

Se non siete familiari con il nome dell’artista ma avete finito Death Stranding, indubbiamente ricorderete il suo volto (con e senza maschera): si tratta infatti dell’attore che vestiva i panni di Die-Hardman.

Tommie Earl Jenkins è Die-Hardman in Death Stranding

Non faremo ovviamente spoiler dal gioco in questa sede, ma proprio in virtù di come abbia recitato una particolare scena all’interno del titolo, Jenkins ha riscosso enorme clamore all’interno della community di Death Stranding, al punto che alcuni – per quanto contenti per la vittoria di Mads Mikkelsen – si domandarono come fosse stato possibile non nominarlo ai The Game Awards del 2019 per la Miglior Interpretazione dell’anno.

Lo stesso attore ha condiviso con gioia uno scatto da Mercoledì che lo vede nei panni del suo personaggio, facendo sapere di essere particolarmente colpito dai tanti messaggi di affetto che ha ricevuto dagli appassionati, che lo hanno notato subito anche nella serie.

Hideo Kojima ha condiviso il suo messaggio, citandolo proprio come «sindaco» – il suo ruolo in Mercoledì – e dimostrandogli il suo affetto.

A proposito di videogiochi di Kojima Productions e attori che ci lavorano, vi ricordiamo che di recente i teaser del game director ci hanno confermato che Elle Fanning sarà presente all’interno del prossimo progetto.

Alcuni leak suggeriscono il ritorno di Margaret Qualley (Mama in Death Stranding) forse in un altro, ma in merito aspettiamo che sia la software house a sbilanciarsi.

Death Stranding è disponibile con la sua Director’s Cut e potete giocarci su PS4, PS5 e PC (lo trovate su Amazon). Uscito originariamente nel 2019, il gioco vi pone nei panni di Sam Porter Bridges, un corriere in un mondo post-apocalittico in cui le persone non possono uscire di casa perché il mondo dei vivi e quello dei morti si sono mescolati.

In un susseguirsi di simbolismi, il viaggio di Sam lo porterà a cercare di ricollegare quella che era stata la sua nazione, portandolo a collaborare in un online asincrono con altri giocatori che potranno aiutarlo senza chiedere niente in cambio. E, allo stesso tempo, facendo interrogare i giocatori circa il significato che attribuiamo alla vicinanza di altri esseri umani, a quello che diamo alla concezione di “Stato” e il suicidio come responsabilità della società-tutta. Potete approfondire, senza spoiler, nella nostra video recensione.