News 2 min

I mostri scartati dal primo The Last of Us sono terrificanti

Mostruosità ancora più temibili dei Clicker e dei Bloater, non trovate?

The Last of Us è uno dei giochi più importanti di sempre, nonché uno dei più incisivi tra quelli usciti sulla “vecchia” console PlayStation 3.

Senza nulla togliere al sequel, la prima avventura di Ellie e Joel è infatti un’esperienza rimasta nel cuore di un gran numero di giocatori, oggi come ieri.

Del resto, il primo episodio della serie sviluppata da Naughty Dog diventerà prossimamente una serie TV prodotta da HBO e dal creatore di Chernobylche promette di essere davvero fedele al titolo originale.

Ora, come riportato su Reddit, un giocatore ha portato all’attenzione della community un dettaglio realmente sorprendente, legato ai nemici della cosiddetta Part I.

Un artwork sbloccabile del primo The Last of Us mostra infatti un trittico di nemici nati dalle spore del fungo Cordyceps, ma scartati dalla versione finale del gioco.

L’immagine, visionabile poco sotto, mostra infatti le tre creature con tanto di maschera anti-gas “fusa” al loro volto, apparendo in questo modo come degli abomini ancora più temibili dei Clicker e dei Bloater.

Peccato anche che questi avversari non siano stati ripresi neppure in The Last of Us Part II, restando quindi nel “limbo” dei nemici destinati a non essere mai affrontati da Ellie o Abby.

Ricordiamo anche che alcuni giorni fa un altro giocatore ha pubblicato anche le concept art ufficiali di una delle sequenze più drammatiche di TLOU2, ancora più strazianti della sequenza originale.

Ma non solo: avete già avuto modo di vedere anche TLOU “nato” da una vera e propria Intelligenza Artificiale (tanto che il risultato è davvero sorprendente)?

Infine, Naughty Dog ha da poco dato il benvenuto a una nuova scrittrice, autrice tra le varie cose anche della sceneggiatura del gioco Subnautica Below Zero.

Se volete scoprire come procede la storia di Ellie e Joel, non perdetevi il capolavoro di Naughty Dog, The Last of Us Part II, a un prezzo imperdibile su Amazon.