News 2 min

God of War Ragnarok ha vinto un altro GOTY, battendo Elden Ring

Il TIME ha inserito God of War Ragnarok al primo posto nella classifica dei migliori titoli del 2022, sopra a giochi come Elden Ring.

God of War Ragnarok, l’ultima ed epica avventura di Kratos e Atreus, è stata premiata sia dal pubblico che dalla stampa specializzata, sebbene sono in molti a sperare che il gioco vinca anche il GOTY ai prossimi The Game Awards. Nel frattempo, sembra che il gioco abbia ottenuto il titolo di gioco dell’anno nella classifica stilata del TIME.

Il sequel del titolo uscito nel 2018 (e che trovate anche su Amazon a prezzo molto interessante) è disponibile su PS4 e PS5 dal 9 novembre scorso, e ha portato a casa una sfilza di ottimi voti.

Coi TGA22 ormai alle porte, cresce la voglia di sapere se il titolo di Santa Monica riuscirà a portarsi a casa l’ambito GOTY, superando big altrettanto celebri.

Nella sua classifica dei videogiochi migliori del 2022, il TIME Magazine ha infatti inserito God of War Ragnarok al primo posto, sopra ad altri titoli altrettanto importanti.

TIME ha infatti deciso di far svettare l’avventura di Kratus e Atreus sopra a titoli del calibro di Elden Ring, The Last of Us Part I e Sifu, cosa questa che non è di certo passata inosservata ai più.

Da notare anche la seconda posizione ottenuta da Horizon Forbidden West, seguito al terzo posto da The Quarry, l’horror di Supermassive.

Poco sotto, la Top 10 stilata dal noto quattordicinale di informazione pubblicato negli Stati Uniti:

  1. God of War: Ragnarok
  2. Horizon Forbidden West
  3. The Quarry
  4. Elden Ring
  5. Stray
  6. The Last of Us Part 1
  7. Sifu
  8. Resident Evil Village Shadows of Rose
  9. LEGO Star Wars The Skywalker Saga
  10. Teenage Mutant Ninja Turtles Shredder’s Revenge

Nelle scorse ore vi abbiamo proposto l’elenco completo e ufficiale di tutti i nominati ai The Game Awards 2022, eletti come tali sommando i voti di tutta la giuria.

L’appuntamento con i TGA è per l’1.30 italiana del 9 dicembre prossimo. Lo show, dovrebbe durare un po’ meno rispetto al passato.