God of War, Cory Barlog spiega i cambi nel sistema di combattimento

A cura di Paolo Sirio - 12 Aprile 2018 - 0:00

Parlando ai microfoni di GameSpot, il creative director Cory Barlog ha spiegato come mai Santa Monica Studio abbia cambiato il sistema di combattimento del nuovo God of War a tanti anni di distanza dalla nascita della serie. Barlog ha commentato che con il suo team “abbiamo fatto sette giochi con quel sistema di combattimento” e che pertanto c’era la sensazione che si dovesse tentare qualcosa di nuovo con l’ottava iterazione.Con l’esclusiva PS4, la software house ha avuto la “chance di mostrare quello che abbiamo negli ultimi dieci anni. Quindi non ho voluto cambiarlo per il gusto di farlo, ho voluto dare l’idea di come tutti noi siamo cresciuti. Quello che giochiamo adesso è diverso. God of War è lo specchio di ciò che giochiamo”.Il creative director ha elogiato in tal senso quanto fatto da Capcom con Resident Evil 7, in riferimento al passaggio alla prima persona, perché il gioco “mostra che i creatori con una visione molto forte e un team molto buono possono prendere queste decisioni coraggiose e farsi seguire dal proprio pubblico, anche se all’inizio può opporre resistenza”.Vedremo come reagirà il pubblico all’uscita del gioco, e intanto vi rimandiamo alla nostra recensione di God of War per scoprire come l’ha presa il nostro Matteo Bussani. Fonte: GamingBolt




TAG: god of war