News 1 min

Gioco arraffa senza permesso i brani di Zelda: Ocarina of Time, ma riesce comunque a uscire su Switch

Nintendo, da sempre molto attenta alle sue proprietà intellettuali, non sembrerebbe essersi accorta dei brani del suo capolavoro Ocarina of Time sfruttati da Final Sword

Se c’è una compagnia alla quale generalmente niente sfugge, quando si tratta di sfruttamenti delle sue proprietà intellettuali, quella è Nintendo. L’azienda di Kyoto è sempre molto attenta anche per quanto riguarda i progetti dei fan che si appoggiano all’immaginario e alla nomea delle sue saghe storiche, il che rende ancora più sorprendente che su Nintendo eShop per Nintendo Switch sia comparso Final Sword.

Questo titolo, pubblicato da HUP Games e adattamento di una precedente release su cellulare, promette di essere in gioco di ruolo d’azione ed è venduto a 15,90 euro.

C’è, però, solo un piccolo problema: gli appassionati si sono accorti che presenta al suo interno la ninna-nanna della principessa Zelda da The Legend of Zelda: Ocarina of Time, come testimoniato da questo video.

Probabilmente l’idea era quella di omaggiare lo storico classico di Nintendo, ma ora che la cosa è venuta fuori ci sono invece ottime possibilità che questa scelta costi la rimozione del gioco da eShop, a causa dell’uso non autorizzato di asset di proprietà della casa di Kyoto.

Vediamo se ci saranno novità nelle prossime ore e se Nintendo si muoverà di conseguenza.

Fonte: GoNintendo

Se volete recuperare l’eccellente The Legend of Zelda: Ocarina of Time, ora potete farlo approfittando di un prezzo speciale.