News 2 min

George R.R. Martin non ha giocato a Elden Ring, ma c’è un perché

George R.R. Martin ha confermato di non aver giocato a Elden Ring perché teme di diventare dipendente da non riuscire a finire il suo libro.

Non è un segreto che il mondo di Elden Ring è stato messo in piedi anche grazie alla creatività e alla penna di George R.R. Martin, il quale ha lavorato a stretto contatto con FromSoftware e Hidetaka Miyazaki.

L’autore che ha creato la celebre saga de Il Trono di Spade (che trovate anche su Amazon) è stato un traino non da poco, specie per i fan della serie TV attratti dal gioco in questione.

E se mesi fa George R.R. Martin ha voluto commentare l’uscita del titolo di FromSoftware attraverso il suo blog, sono ora emerse altre informazioni sul suo conto.

Nonostante sia noto che l’autore di Game of Thrones non sia mai stato particolarmente attratto dal mondo dei videogiochi, a quanto pare Martin non ha giocato a Elden Ring per un motivo specifico.

Come riportato da Games Radar, Martin ha confermato di non aver giocato all’ultimo capolavoro di From perché teme di diventare così dipendente dal gioco da non riuscire a finire The Winds of Winter.

«Non l’ho giocato, perché sembra che la gente voglia a tutti i costi il libro di The Winds of Winter», ha spiegato Martin al The Late Show with Stephen Colbert.

«Purtroppo ho una personalità che crea dipendenza. Ho giocato ai videogiochi molto, molto tempo fa, a giochi come Railroad Tycoon, Master of Orion e Homeworld e ne venivo risucchiato. Passavano settimane o mesi e io me ne stavo lì seduto nel mio accappatoio di flanella rossa a dire ‘ancora un gioco, ancora un gioco’. Non posso, devo smettere di giocare, mi ucciderà».

Ricordiamo, per chi non lo sapesse, che i fan sono in attesa di The Winds of Winter, nuovo capitolo della serie letteraria ormai da un decennio.

Le stesse stagioni finali di Game of Thrones hanno dovuto superare a livello narrativo il punto in cui erano arrivati i romanzi originali, creando non poco disappunto.

Alla fine di gennaio Martin aveva raccontato qualcosa del suo lavoro sul gioco From, dicendo ai giocatori di tutto il mondo quanto Elden Ring fosse cambiato nel tempo.