News 2 min

Fortnite torna su iOS, ma ancora senza il permesso di Apple

Il battle royale è pronto a fare il suo ritorno su iOS a ottobre

Fortniteil popolare free-to-play di Epic Games, continua a essere un vero e proprio fenomeno di massa, nonostante la rimozione da Apple Store avvenuta nel corso del 2020. Ma adesso sembra che qualcosa stia per cambiare (e c’è di mezzo NVIDIA).

Il survival battle royale è riuscito ad appassionare una fetta davvero nutrita di utenti, grazie all’immediatezza del suo gameplay e al costante supporto garantito dagli sviluppatori, sempre pronti ad aggiornare il titolo con nuovi contenuti.

Sappiamo che i rapporti con Apple non sono dei migliori, con un contenzioso legale ancora in corso, e ieri sono emersi ulteriori dettagli sulla relazione con Sony, che ha imposto un pagamento a Epic per consentire il cross-play del suo titolo di punta.

Il gioco sta totalizzando numeri da capogiro, e rappresenta una ghiotta occasione per tutte le parti interessate, testimoni della rapida scalata al successo che Fortnite ha percorso senza grandi difficoltà sin dalla sua uscita.

La battaglia legale tra Apple ed Epic Games è una diretta conseguenza della rimozione del prodotto da Apple Store dopo la violazione di alcuni termini da parte dello sviluppatore, ma adesso qualcosa sta cambiando, come riportato anche da WCCFTech.

La notizia di un ritorno del battle royale su iOS è ormai una realtà concreta: il titolo sbarcherà nuovamente sui dispositivi Apple a partire da ottobre grazie a NVIDIA.

Si tratterebbe però di un’uscita dalla porta e un ritorno dalla finestra: Fortnite verrà infatti reso nuovamente disponibile non sullo store di Apple, bensì su GeForce Now, la piattaforma cloud gaming di NVIDIA.

Se tutto dovesse concretizzarsi, si andrebbe a creare un situazione in cui Epic Games continuerebbe a sfruttare la permanenza sui dispositivi Apple senza una vera e propria autorizzazione.

I giocatori non dovranno attendere molto prima di imbattersi in una naturale conclusione della diatriba legale: la causa tra i due giganti del gaming e della tecnologia dovrebbe terminare nel corso delle prossime settimane.

Nel mentre, non mancano le new entry direttamente dal mondo del calcio. Solo qualche settimana fa, un giocatore in carne e ossa ha fatto il suo debutto nel battle royale di Epic Games per la gioia dei tifosi.

Non è necessario fornire ulteriori dettagli per descrivere la portata del fenomeno Fortnite: ricordate la Super League? Bene, lo stesso Agnelli ha dichiarato che la nuova competizione era nata proprio con l’obiettivo di “competere con Fortnite e Call of Duty”.

Ma c’è un nuovo rivale che potrebbe rivelarsi pericoloso: Square Enix è al lavoro su Final Fantasy VII The First Soldier, un battle royale spin-off di Final Fantasy VII in arrivo su piattaforma mobile nel corso dell’anno, e sembra che abbia tutte le carte in regola per imporsi sul mercato.

Avete bisogno di scaricare dei contenuti aggiuntivi per Fortnite da PlayStation Store? Potete farlo acquistando una ricarica su Amazon.