Fortnite su Android aveva una pericolosa falla, Google l’ha segnalata ma Epic non l’ha presa benissimo

A cura di Stefania Tahva Sperandio - 27 Agosto 2018 - 0:00

C’è un po’ di freddezza tra Google e Epic Games, da quando la seconda ha deciso di pubblicare Fortnite su Android senza passare da Play Store. Il gioco, infatti, si ottiene accedendo a un installer da scaricare che, una volta piazzato sul telefono, procede poi con il download del titolo completo.Proprio questo installer è stato motivo di un recente dissapore tra le due parti, dal momento che Google ha analizzato la situazione e ha rilevato una certa debolezza. L’installer in questione, infatti, sarebbe stato facilmente hackerabile dai malintenzionati, che avrebbero potuto modificarlo per scaricare sul telefono, all’insaputa dell’utente, contenuti dannosi. Il problema è stato risolto da Epic Games con un’apposita patch, ma la compagnia non ha fatto gradito il fatto che Google lo abbia reso noto pubblicamente, peraltro in modo così tempestivo. Secondo Epic, “un’azienda come Google dovrebbe agire con tempistiche migliori, senza mettere in pericolo gli utenti”. L’accusa arriva a fronte del fatto che Google abbia segnalato il problema quando non era stato ancora risolto, esponendo così gli aspiranti giocatori ai malintenzionati che non avevano notato prima le debolezze dell’installer.Avete già visto il video confronto che mette di fronte Fortnite su Switch e su Android?Fonte: iSpazio




TAG: fortnite