Fallout 76, Bethesda: sapevamo che il lancio sarebbe stato difficile

Todd Howard di Bethesda torna sul lancio di Fallout 76, rivelando che la software house si aspettava il criticato debutto

NEWS
A cura di Stefania Tahva Sperandio - 3 Giugno 2019 - 13:02

Todd Howard, director presso Bethesda Game Studios, è tornato sul travagliato lancio di Fallout 76, il debutto online del celebre franchise Fallout che si è concretizzato lo scorso anno su PC, PS4 e Xbox One. Come ricorderete, l’esordio fu problematico, non conquistò la critica e gli stessi sviluppatori ammisero i problemi che caratterizzavano il gioco, senza però rinunciare a continuare ad aggiornarlo e supportarlo per migliorare l’esperienza via via.

Il director, nel corso di un’intervista, ha spiegato il punto di vista della software house sulla questione, rimarcando che tutti sapevano che avrebbero ricevuto delle pesanti critiche al momento del lancio:

Sapevamo che avremmo ricevuto parecchie critiche. Ci eravamo preparati. Sapevamo che questo non è il tipo di gioco che le persone si aspettano da noi e che saremmo stati criticati per questo – e oltretutto buona parte di quelle critiche erano proprio meritate.

Howard non nasconde insomma i difetti che il gioco presentava al momento del lancio, ma assicura che ora l’esperienza è molto migliorata – anche se indubbiamente Fallout 76 ha finito con il portarsi dietro una brutta nomea, così come Bethesda:

Sono sicuro che lo abbia avuto [un impatto sulla nostra reputazione, ndr]. Sarei ingenuo a sostenere il contrario, ma penso anche che se le persone provassero il gioco adesso… rimarrebbero sorprese.

Alcuni dei difetti, ha spiegato Howard, potevano essere corretti solo dopo aver visto il gioco venire popolato da pubblico per ventiquattro ore su ventiquattro, sette giorni su sette, per diversi mesi. Niente che, secondo lui, si potesse risolvere semplicemente in una beta aperta di qualche giorno – più, magari, con un Accesso Anticipato.

Fallout 76 Recensione

Sia andata come è andata, Howard è comunque convinto che Bethesda abbia ora raggiunto il suo scopo: dal suo punto di vista, Fallout 76 è ora «un gioco fantastico, come una community incredibile alle spalle.»

Bethesda sarà protagonista anche all’imminente E3, quando il 10 giugno prossimo alle ore 2.30 italiane terrà la sua abituale conferenza da Los Angeles. Rimanete ovviamente su SpazioGames per tutte le novità che arriveranno dalla kermesse californiana.

Fonte: PCGamer




TAG: bethesda game studios, bethesda softworks, fallout 76, todd howard

OffertaBestseller No. 1