EA e Rockstar passano allo smart working per combattere la pandemia di Coronavirus

Cancellati anche tutti gli eventi esport dal vivo

NEWS
A cura di Antonello Buzzi - 16 Marzo 2020 - 11:03

Rockstar Games ed Electronic Arts sono due delle maggiori aziende che hanno deciso di far lavorare i propri dipendenti a casa a causa della pandemia del nuovo Coronavirus COVID-19.

Lo studio responsabile della serie Grand Theft Auto e Red Dead Redemption, infatti, attraverso un messaggio pubblicato su Twitter, ha confermato l’inizio dello smart working in tuti gli uffici della compagnia a livello internazionale.

L’azienda rimane ottimista sul fatto che i lavori sui suoi giochi continueranno in modo soddisfacente e titoli importanti come GTA Online e Red Dead Online saranno seguiti costantemente.

Nel frattempo, Electronic Arts ha raccomandati fortemente a tutti i suoi impiegati degli uffici dislocati in Nord America, Europa ed Australia di lavorare in maniera remota sino al primo aprile.

EA, inoltre, ha disposto la chiusura delle sue filiali nei paesi più colpiti dall’infezione, come quelli di Shanghai, Singapore, Seoul e Milano. Infine, sono stati sospesi tutti gli eventi dal vivo, riguardanti i suoi titoli esport, almeno finché l’emergenza non sarà diminuita. Questi ultimi includono Apex Legends Global Series, FIFA 20 Global Series, FIFA Online 4 Live Events e Madden 20 Championship Series.

Gli eventi online continueranno a svolgersi regolarmente.

Ricordiamo che recentemente la nota catena GameStop ha spiegato la situazione con i giochi prenotati dopo la chiusura dei negozi fisici.

Fonte: GamesIndustry




TAG: coronavirus, electronic arts, Rockstar Games