Death End Re;quest disponibile anche in Europa

Il JRPG Death End Re;Quest è disponibile anche in Europa

NEWS
A cura di Stefania Tahva Sperandio - 22 Febbraio 2019 - 12:23

Segnaliamo ai nostri lettori che il JRPG Death End Re;Quest è ora disponibile anche in Europa, come da comunicato ufficiale del distributore Koch Media.

“Vuoi conoscere nuovi dettagli sulla realizzazione di World’s Odyssey? Un nuovo ed esclusivo dietro le quinte, con protagonisti i creatori di Death end re;Quest™, è disponibile sul PlayStation.Blog! Il Q&A vede il President of Compile Heart e Producer, Norihisa Kochiwa e il lead artist, Kei Nanameda, discutere del processo creativo di questo JRPG!” ci annuncia il comunicato, per celebrare l’uscita del gioco anche sulle PlayStation 4 europee.

Vi ricordiamo anche la trama delle vicende che animeranno Death End Re;Quest: “Arata Mizunashi, un programmatore di videogiochi, riceve una notifica da un’e-mail inviata a lui da Shina Ninomiya, una sua collega scomparsa quasi un anno fa. Insieme, hanno lavorato per creare World’s Odyssey (W.O.D.), un mondo virtuale immersivo alimentato da una tecnologia mozzafiato e all’avanguardia. Tuttavia, l’improvvisa scomparsa di Shina ha interrotto rapidamente la produzione. Arata scopre che Shina Ninomiya è rimasta bloccata all’interno di “W.O.D.” per tutto il tempo. Quando Arata scava in fretta nelle linee di codice che ossessiona il suo progetto abbandonato, si rende conto che il suo gioco è ora devastato da un’infestazione di bug e che Shina è  l’unica giocatrice attiva.

Arata apprende presto che una forza nefasta gli impedisce di estrarre Shina dal gioco. La sua unica via d’uscita? Deve completare il gioco per sbloccare il finale perfetto, un risultato con un tasso di successo dell’1%. Nel loro viaggio, incontrano un gran numero di personaggi NPC che offuscano le percezioni dell’umanità e della tecnologia A.I., trasformando il tutto in una avventura elettrizzante che mette in discussione le differenze tra il mondo virtuale e il nostro.”

death end re;quest

Come sempre, consultate la nostra scheda dedicata per tutti gli ulteriori approfondimenti dedicati al gioco.




TAG: Comunicati, death end re