News 2 min

Dark Souls, che fine ha fatto la trilogia? Server offline da oltre 100 giorni

I server PC della trilogia di Dark Souls sono ormai offline da oltre 100 giorni, senza alcuna novità.

La trilogia di Dark Souls su PC è ormai diventata un vero e proprio caso difficile da decifrare: sono ormai passati oltre 100 giorni da quando Bandai Namco ha deciso di spegnere temporaneamente i server, senza dare alcuna novità ufficiale.

La decisione venne presa in seguito alla scoperta di una grave vulnerabilità, che avrebbe potuto potenzialmente essere sfruttata anche su Elden Ring (potete acquistare la Launch Edition su Amazon), facendo così decidere al publisher di concentrare tutti i propri sforzi proprio sul soulslike che ha conquistato tutti.

Bandai Namco aveva infatti comunicato che i server non sarebbero tornati online fino alla release di Elden Ring, avvenuta il 25 febbraio: nonostante il titolo si sia rivelato un incredibile successo, non sono però arrivate ulteriori informazioni sull’online della trilogia di Dark Souls.

A destare ulteriormente preoccupazione è stato anche un recente aggiornamento delle pagine ufficiali su Steam, che hanno rimosso il tag «Multiplayer» tra le caratteristiche della serie.

Stevivor segnala che sono ufficialmente passati oltre 100 giorni dalla chiusura temporanea dei server, evidentemente durata più del previsto e resa ancor più preoccupante dalla totale assenza di aggiornamenti dagli sviluppatori.

Questo significa che i giocatori PC non possono più giocare né in cooperativa né competitivamente su tutti i capitoli della serie, dal primo Dark Souls fino ad arrivare al capitolo finale della trilogia.

La vulnerabilità riguarda infatti solo i server di tale versione, mentre su console la trilogia è ancora giocabile online, rendendo inevitabilmente la vicenda particolarmente frustrante per tutti i fan su computer.

Restiamo dunque in attesa di ulteriori novità da Bandai Namco, che non ha ancora fatto ulteriore luce sulla vicenda: vi terremo prontamente informati sulle nostre pagine con tutti gli ultimi aggiornamenti.

La volontà di dare massima priorità al supporto di Elden Ring è sicuramente comprensibile, ma considerando che il capolavoro open world nasconde legami anche con il primo Dark Souls, l’augurio è che possano esserci almeno aggiornamenti riguardanti le possibili tempistiche, tuttora avvolte nel mistero.