News 2 min

Call of Duty, siete cheater? Sarete bannati per sempre da tutti i giochi

Gli sviluppatori di Call of Duty usano le maniere forti per fermare i cheater.

Gli sviluppatori di Call of Duty hanno deciso d’ora in poi di usare la mano pesante per combattere il fastidioso fenomeno dei cheater, un problema presente in ogni recente capitolo del franchise.

Gli imbroglioni non si sono infatti presentati solamente su Warzone, il popolare capitolo free-to-play della saga, ma anche durante le prime prove di COD Vanguard, costringendo il publisher ad implementare nuove importanti misure.

Appositamente per l’arrivo del nuovo capitolo della serie, era infatti stato svelato con grandi propositi un nuovo sistema anti-cheat, che nelle speranze di Activision servirà a limitare pesantemente il fenomeno.

Un’introduzione che non è però servita a fornire un boost alle vendite di Vanguard, che è diventato il peggior lancio di un capitolo di Call of Duty da 14 anni.

Come segnalato da VGC, gli sviluppatori hanno aggiornato il blog ufficiale di Call of Duty, segnalando di aver cambiato le politiche anti-cheat per combattere ulteriormente questo fenomeno.

Rispetto a quanto accadeva fino ad oggi, sembra infatti che sarà utilizzata la mano pesante: se un account sarà sorpreso imbrogliare durante le partite, potrebbe venire sospeso permanentemente da ogni capitolo della serie, rendendo dunque impossibile l’accesso sia a Warzone che a nuovi episodi della serie come Vanguard, a prescindere dal capitolo in cui è avvenuto l’incidente.

Si tratterà comunque di una misura estrema, che sarà assegnata per violazioni molto gravi o ripetute: potrà inoltre essere applicata a quei giocatori che tenteranno di nascondere la propria identità o quella dei propri dispositivi.

Per quanto riguarda violazioni meno gravi, continuerà ad essere possibile ricevere sospensioni da 48 ore fino ad oltre due settimane, in base alla gravità del misfatto.

La soluzione adoperata da Activision vorrebbe dunque porre un freno a quelle situazioni in cui gli imbroglioni, dopo essere bannati, scelgono semplicemente di tornare immediatamente non solo nello stesso gioco, ma anche in capitoli successivi.

Non resta dunque che scoprire se le minacce del publisher avranno sortito gli effetti sperati, riducendo una volta per tutte il numero di imbroglioni presenti nella saga.

Ricordiamo però che quella degli imbroglioni non è stata l’unica grana da risolvere per gli sviluppatori: Vanguard è stato ricoperto di polemiche per via di una mappa che rendeva possibile calpestare le pagine del Corano.

Se siete fan della serie, su Amazon potete recuperare anche Call of Duty Black Ops Cold War a un prezzo speciale.