Battlefield V, il rinvio ha avuto un impatto molto negativo sulle azioni EA

A cura di Paolo Sirio - 3 Settembre 2018 - 0:00

Diversi analisti hanno rivisto al ribasso le proprie previsioni per l’anno fiscale corrente di Electronic Arts a seguito del rinvio di Battlefield V.Questo ha portato di conseguenza ad una reazione piuttosto negativa della borsa, che ha viso scendere di un 10% lo scorso giovedì il titolo del publisher californiano.In particolare, secondo Andrew Uerkwitz di Oppenheimer, “gli investitori potrebbero interpretare la revisione negativa della guidance” come un segnale di preoccupazione nei confronti dei concorrenti e di sfiducia verso una monetizzazione priva delle loot box.Laura Martin di Needham ha invece parlato apertamente di “preoccupazione per la specifica data di lancio di Battlefield V”, palesando dubbi circa l’utilità dello spostamento.Vi ricordiamo che lo sparatutto bellico di DICE è ora previsto per il 20 novembre. Fonte: GamingBolt




TAG: battlefield v