News 2 min

Battlefield 2042 è in grave crisi: annunciata la fine di una feature importante

Battlefield 2042 annuncia la fine del supporto alla modalità Hazard Zone per scarso interesse dei giocatori.

Con il passare delle settimane è ormai diventato sempre più evidente come Battlefield 2042 si sia rivelata una produzione decisamente inferiore alle aspettative di EA e DICE, che stanno ormai lavorando per reindirizzare i propri sforzi sugli aspetti più importanti.

L’ultimo capitolo della popolare serie sparatutto (se volete dargli una chance, potete acquistarlo in offerta su Amazon) voleva rivoluzionare il gameplay proponendo grandi novità, che i fan hanno però dimostrato di non avere apprezzato anche a causa di un lancio burrascoso.

Perfino Electronic Arts è stata costretta ad ammettere che il gioco non ha superato le aspettative, talmente è stato disastroso il lancio di un prodotto che, vale la pena di ricordarlo, non ha ancora raggiunto nemmeno un anno di vita.

E mentre l’ultimo sparatutto continua a raggiungere record negativi davvero impressionanti — ma poco invidiabili — gli sviluppatori hanno annunciato di aver ufficialmente messo la parola fine a una delle novità precedentemente annunciate con largo entusiasmo.

Nel corso dell’ultimo aggiornamento pubblicato sul sito ufficiale di EA, DICE ha infatti ammesso che Hazard Zone non è riuscita a riscontrare il successo in cui gli sviluppatori speravano, interrompendone così il futuro supporto.

Il team ha infatti dovuto ammettere che l’obiettivo è quello di concentrarsi sulle feature che hanno effettivamente riscontrato l’interesse dei fan, pur sottolineando che Hazard Zone resterà attivo ma senza futuri aggiornamenti:

«Tutti noi del team avevamo grandi speranze e ambizioni durante lo sviluppo per questa nuova esperienza di Battlefield, ma siamo i primi ad alzare le mani e riconoscere che non ha trovato la giusta casa in Battlefield 2042 e che avremo grandi benefici se concentreremo i nostri sforzi ed energie sulle modalità in cui vi vediamo giocare più spesso».

Insomma, DICE ha ammesso che Hazard Zone si è rivelata un vero e proprio flop e che non aveva più senso tenere aggiornata una modalità che, alla fine dei conti, utilizzano davvero pochi giocatori.

Sembrerebbe dunque l’ennesima conferma di una crisi di giocatori senza precedenti per il franchise e di una situazione davvero complicata per Battlefield 2042: vedremo se gli sviluppatori e EA riusciranno nell’impresa di risollevarlo.

In ogni caso, i numeri decisamente preoccupanti non possono che aver portato gli autori a una riflessione: secondo alcune indiscrezioni, EA si starebbe già preparando allo sviluppo di un nuovo capitolo di Battlefield.