News 1 min

Nuove strutture in arrivo in Animal Crossing: New Horizons, per i dataminer

Analizzando il codice del gioco, sono stati scoperti riferimenti a nuove espansioni per il museo

Si direbbe proprio che Animal Crossing: New Horizons sia pronto ad accogliere alcune novità, tra le strutture che è possibile costruire per arricchire la propria isola.

Se non volete anticipazioni sui contenuti in arrivo sul gioco, vi raccomandiamo di interrompere a questo punto la lettura dell’articolo.

I dataminer, che hanno preso d’assalto il codice del gioco, hanno infatti trovato riferimenti ad alcune strutture celebri della saga, che non sono però ancora presenti in New Horizons. In particolare, si parla di una caffetteria che dovrebbe trovarsi al piano di sopra del Museo, gestita da Brewster, che consentirà di acquistare caffè e di svolgere dei lavoretti per raccattare stelline – e saldare i propri debiti, tanto è per quello che lo facciamo, ndr. Già precedentemente, in New Leaf, questa struttura si trovava, appunto, al secondo piano del Museo.

Gli altri riferimenti sono invece a una galleria di dipinti, che dovrebbe a sua volta essere ospitata in una sezione del generoso Museo della vostra isola. I dipinti, in questo caso, dovranno essere sottoposti a Blatero, che non accetterà doppioni o quadri «forgiati», secondo quanto riferisce VGC.

Il mercato dell’arte è una meccanica che abbiamo già visto in precedenti episodi della saga – a partire dal primo – quindi quanto rilevato dai dataminer suona estremamente plausibile. Attendiamo comunque che sia Nintendo a pronunciarsi in merito, ora che è tempo di salutare Ovidio e l’evento di Pasqua per preparare ulteriori novità in arrivo su New Horizons.

Fonte: VGC