News 2 min

Animal Crossing arriva su Microsoft Store, ma i conti non tornano

Una vera e propria copia del simulatore di vita sociale è apparsa sulla piattaforma di Microsoft per PC

Animal Crossing New Horizons è uno dei titoli di maggiore successo commerciale nel catalogo di Nintendo Switch.

Lanciato a marzo 2020, il gioco ha saputo attirare le attenzioni dei fan storici e di chi si è approcciato (anche a causa della quarantena?) per la prima volta al franchise.

Il simulatore di vita sociale del colosso nipponico non ha bisogno di grandi presentazioni: uscito su Nintendo 64 e Gamecube nel 2001, può contare su un gran numero di sequel su console fisse, portatili e in versione mobile.

Secondo le ultime indiscrezioni, Nintendo avrebbe aumentato la produzione della sua console ibrida e sarebbe attualmente al lavoro su una nuova (e più performante) versione di Nintendo Switch, di cui si parla già da qualche tempo.

In Giappone, l’ultima nata nella casa della grande N (escludendo la versione Lite) ha battuto anche PS2, se prendiamo come periodo di riferimento la medesima finestra temporale.

Con grande sorpresa, veniamo a sapere che su Microsoft Store per PC è presente un gioco che riporta lo stesso nome, lo stesso logo e addirittura la stessa copertina di Animal Crossing New Horizons pur non avendo niente a che vedere con l’originale, come segnalato da TheGamer.

La copia non c’entra nulla con il vero Animal Crossing nemmeno dal punto di vista del gameplay: si tratta di un semplicissimo platform in pieno stile Frogger.

Il prodotto è venduto a $2,99 e risulta essere sviluppato da tale HugoStudioLab, con una descrizione che recita così:

«Gli animali di una fattoria sono scappati. Aiutali ad attraversare la strada senza essere colpiti».

Il titolo ha la strana peculiarità di essere un doppio clone: se da una parte ruba il nome al simulatore di Nintendo, dall’altra è tale e quale a Crossy Road, gioco uscito su piattaforme mobile nel 2014.

Siamo sicuri che la grande N si sarà già attivata nel tentativo di far rimuovere il prodotto dallo store di Microsoft.

Probabilmente i programmatori avevano intenzione di sfruttare la fama dell’originale, che è riuscito a battere anche FIFA, per cercare di piazzare qualche copia in più in modo non proprio corretto.

Si tratta pur sempre di un gioco che è riuscito a vendere quasi 14 milioni di unità nel corso delle prime sei settimane dal lancio, e non è un mistero che il suo nome attragga un gran numero di utenti.

Nonostante le atmosfere soleggiate dell’ultimo capitolo di Animal Crossing, c’è chi ha deciso di reinterpretarlo in chiave horror dando vita a una vera e propria riproposizione delle atmosfere di Silent Hill.

Vi siete persi qualche titolo interessante sul Nintendo eShop? Potete pensare di recuperarlo acquistando un codice download su Amazon.