News 2 min

Anche Kunos Simulazioni con Ford per The W Track

The W Track è l'iniziativa di Ford e di Kunos Simulazioni (Assetto Corsa) che evidenzia il problema della parità di genere nell'automobilismo.

Per lanciare il suo nuovo progetto orientato alla gender equality, Ford Italia ha scelto proprio l’8 marzo, il giorno della Giornata Internazionale della Donna: si chiama ‘The W Track’ e, in collaborazione con realtà importanti del mondo motorsport come l’Autodromo Nazionale Monza e il simulatore Assetto Corsa, punta a far comprendere al pubblico le grandi difficoltà che ancora oggi le donne devono superare per entrare nel mondo delle corse professionali.

In occasione della presentazione del progetto alla stampa si è svolta una tavola rotonda che ha visto coinvolti molti esponenti del mondo istituzionale, dell’automobilismo e del gaming; tra questi erano presenti il Presidente e AD di Ford Italia, Fabrizio Faltoni, la Direttrice Generale dell’Autodromo Nazionale Monza Alessandra Zinno – unica direttrice donna tra tutti i maggiori autodromi del mondo, come a sottolineare quanto la disparità sia diffusa anche ai livelli più alti – la Vice Presidente dell’Automobile Club Italia Giuseppina Fusco, e la Presidente del Consiglio per le Pari Opportunità in Consiglio regionale della Lombardia, Letizia Caccavale.

Il tracciato di Monza virtualmente modificato per l'occasione

Durante il dibattito, moderato dalla giornalista Maria Latella, tutti i partecipanti alla tavola rotonda hanno avuto modo di portare esempi ancora oggi lampanti su quanto sia forte la disparità di genere nel mondo del motorsport: persino nel campo degli eSport, dove viene meno l’aspetto più fisico delle corse automobilistiche, le donne sono in netta minoranza, con una preponderanza evidente di uomini tra i 21 e i 34 anni. Tutto questo porta creare un gap sociale ulteriormente alimentato dalla mancanza di modelli di riferimento vincenti per le donne, le quali si trovano ad essere sotto-rappresentate specialmente quando si parla di posizioni di vertice.

L’iniziativa di Ford, The W Track, punta a creare un team di eSport inclusivo e diversificato, sfruttando l’esperienza della compagnia nel mondo delle corse per arrivare a gareggiare anche in corse virtuali ai massimi livelli: il team oggi può vantare una delle streamer italiane più seguite su Twitch, Kurolily, già investita della fascia di capitano del team Ford.

Il progetto The W Track prenderà vita nei prossimi mesi con l’iniziativa Ford W University, che porta a organizzare una serie di giornate di corsi di guida sportiva riservati alle donne, in pista e in simulatore, con il supporto della squadra di piloti ufficiali Ford Driving University e di sim-racer professionisti.

Il mondo del motorsport, anche virtuale, ha ancora problemi di parità di genere

«Sappiamo che le future pro-gamer sono là fuori ma non le abbiamo cercate abbastanza. È chiaro che dobbiamo fare le cose in modo diverso. Non possiamo vincere la corsa senza nemmeno iniziarla e per questo abbiamo deciso di scendere in pista organizzando delle giornate di training dedicate alle donne» ha detto Fabrizio Faltoni, Presidente e AD di Ford Italia.

La giornata di lancio dell’iniziativa Ford The W Track si è conclusa con due attività: da una parte sono stati messi a disposizione quattro simulatori grazie ai quali era possibile testare Assetto Corsa su un tracciato personalizzato dove è stata inserita la parola “Woman” lungo il percorso della pista di Monza, come a voler simboleggiare tutte le difficoltà e le curve inaspettate che le donne incontrano sul loro cammino nel mondo del motorsport, mentre dall’altra Ford Italia ha messo a disposizione una serie di Ford Mustang Mach E e di altrettanti co-piloti e ha dato a tutti la possibilità di lanciarsi ad alta velocità tra le curve di Monza, stavolta senza cambi di percorso inaspettati.