News 3 min

Alla fine amerete Cyberpunk 2077, tra qualche anno: CD Projekt ne è sicura

Nel corso di un'intervista, CD Projekt RED è tornata sui problemi di Cyberpunk 2077 e si è detta sicura di cosa lo attenda in futuro.

È passato quasi un anno, ma sappiamo tutti come siano andate le cose per il lancio di Cyberpunk 2077. L’atteso gioco di ruolo di CD Projekt RED, una compagnia celebre anche per la grande affezione mostrata verso i giocatori, oltre che per la qualità di produzioni come The Witcher 3: Wild Hunt, arrivò con una versione console del tutto impresentabile.

La questione si fece così spinosa, soprattutto per come il gioco girava su PS4 e Xbox One, che Cyberpunk 2077 venne rimosso dagli store digitali in seguito all’ondata di richieste di rimborso che sommersero Sony e Microsoft.

Da allora, la compagnia polacca ha continuato a lavorare per migliorare il gioco di ruolo e per smaltire le problematiche tecniche: se su PC, ma in realtà già nella copia ricevuta per la recensione, gli inciampi tecnici non andavano a compromettere in alcun modo la godibilità dell’esperienza, su console tutt’oggi è difficile immaginare che si riesca a fare meglio di così.

 

Imparata la lezione, CD Projekt ha infatti deciso di rinviare l’uscita del suo Cyberpunk 2077 su PS5 e Xbox Series X, prendendosi tutto il tempo necessario a ottimizzare il gioco al meglio possibile, prima di promuoverne la disponibilità next-gen.

Cosa attende, allora, Cyberpunk 2077 nel futuro? Secondo Adam Kiciński – presidente della compagnia – tanto amore. È solo questione di tempo.

Intervistato dalla testata economica Rzeczpospolita, il dirigente è tornato sulla questione del lancio disastroso del 2020, sottolineando come «Cyberpunk 2077 è sicuramente il più grande, più ambizioso e certamente più complicato progetto nei nostri ventisette anni di storia. In praticamente qualsiasi aspetto, abbiamo provato a fare dei passi avanti, proprio come avevamo fatto in precedenza con ogni gioco di The Witcher che avevamo pubblicato». Passi in avanti che, come sappiamo, non sono andati per il meglio per quanto concerne la pulizia del gioco e la sua componente tecnica.

Cyberpunk 2077 su PS4 con patch 1.3

A tal proposito, Kiciński ricorda, come segnalato da VGC:

«Far uscire un gioco in un nuovo franchise porta con sé così tanti rischi e tante sfide, soprattutto quando il suo concept è così complesso. Abbiamo dato vita a una grande, vibrante e futuristica città chiamata Night City, dove si svolgono le storie non lineari dei personaggi.

Siamo orgogliosi di molti aspetti del gioco ma, come sappiamo, non tutto è andato come speravamo. Tuttavia, la brand awareness che siamo riusciti a costruire intorno a Cyberpunk è enorme: il suo universo di gioco, i suoi personaggi e dettagli hanno fan in tutto il mondo».

È proprio per questi motivi che CD Projekt RED è molto fiduciosa per il futuro: una volta che i singhiozzi tecnici saranno risolti, grazie anche al progredire delle tecnologie, secondo Kiciński rimarrà la percezione di quello che Cyberpunk 2077 voleva essere, strutturalmente.

E anche i detrattori più agguerriti, secondo il dirigente, lo riterranno un buon gioco, dando tempo al tempo.

Nelle parole del presidente:

«Pensiamo che, nel lungo corso, Cyberpunk 2077 sarà percepito come un gioco davvero bello e, come i nostri altri giochi, venderà per anni – soprattutto via via che gli hardware diventeranno più potenti, col tempo, e noi continueremo a migliorarlo».

Cyberpunk 2077 su PC a dicembre 2020

Come è facile dedurre, quindi, CD Projekt RED non ritiene chiusa la questione. «Stiamo lavorando a degli aggiornamenti, sempre, e stiamo anche lavorando alla versione per la più recente generazione di console» ha sottolineato Kiciński. «Ovviamente, l’uscita originale ci ha insegnato tanto. Ci ha dato un calcio e ci ha motivato a dare vita a dei cambiamenti che ci renderanno migliori, in futuro».

La speranza è che, ovviamente, non possa mai ripetersi un caso grossolano come questo: solo poche settimane prima del lancio, infatti, CD Projekt RED si era detta sorpresa in positivo dalle performance del gioco su console di vecchia generazione – salvo poi dichiarare di aver pensato si facesse in tempo a sistemare i problemi da lì all’uscita. Problemi e incertezze tecniche che permangono, in alcuni casi, anche quasi un anno dopo.

Ciò nonostante, Cyberpunk 2077 nasconde già, sotto la sua patina sporcata dalla pessima gestione della sua uscita e della sua ottimizzazione, un gioco di ruolo di grande valore, coinvolgente e vibrante. È il gioco di cui vi abbiamo parlato nella nostra video recensione, e che purtroppo molto difficilmente i giocatori su PS4 o su Xbox One hanno potuto toccare.

Se volete comunque concedere un’opportunità a Cyberpunk 2077 su PS4, potete comprarlo a un prezzo scontatissimo in occasione del Black Friday di Amazon.