News 2 min

Acquisizione Xbox Activision Blizzard, arriva un’altra brutta notizia

L'autorità antitrust cinese avrebbe respinto la richiesta di Microsoft di riesaminare il suo previsto acquisto di Activision Blizzard.

L’Unione Europea ha da tempo messo becco nell’affare Xbox e Activision Blizzard, un affare che ha quanto pare ha subito un altro, secco diniego.

Al centro c’è stata la saga di Call of Duty che, nonostante sia ancora acquistabile su console PlayStation (anche e soprattutto su Amazon), è risultata essere un vero pomo della discordia.

Difatti, gli enti regolatori da mesi stanno indagando su possibili rischi di attivazione di un monopolio, cosa questa che ha messo seriamente in discussione il tutto.

Anche il boss di PlayStation era andato a chiedere spiegazioni all’UE, chiedendo di fare attenzione all’affare, cosa questa che ora si sarebbe aggravata da un secco no da parte dell’ente cinese.

Come riportato anche da SeekingAlpha, l’autorità antitrust cinese avrebbe respinto la richiesta di Microsoft di riesaminare il suo previsto acquisto di Activision per un valore di 69 miliardi di dollari con una procedura “semplificata”.

L’Amministrazione statale cinese per la regolamentazione del mercato (o SAMR) avrebbe infatti detto no alla richiesta, secondo quanto riferito dalle fonti originali.

La notizia giunge mentre le autorità di regolamentazione di tutto il mondo stanno esaminando la mega transazione: all’inizio di questo mese la Commissione europea ha aperto un’indagine approfondita sull’accordo, temendo che la combinazione possa ridurre significativamente la concorrenza.

L’ultimo rapporto segue anche l’annuncio di Blizzard Entertainment, che all’inizio di questa settimana sospenderà la maggior parte dei servizi di gioco Blizzard nella Cina continentale a causa della scadenza degli attuali accordi di licenza con NetEase a gennaio.

L’amministratore delegato di Activision, Bobby Kotick, ha recentemente dichiarato che la prevista vendita di 69 miliardi di dollari a Microsoft è in dirittura d’arrivo nel trimestre che si concluderà il prossimo giugno.

Martedì scorso, Activision ha ricevuto un upgrade da MKM Partners, secondo cui il titolo dell’editore di videogiochi sta “scontando pesantemente” il miglioramento dei fondamentali.

Sempre parlando diActivision Blizzard, invece, ecco a quanto pare il motivo reale per cui è stata acquisita da Xbox.