News 2 min

A Plague Tale Requiem sarà un’avventura densa e durerà parecchio

A Plague Tale Requiem sta per arrivare con la sua storia potenzialmente molto coinvolgente, e che vi terrà compagnia per un bel po'.

A Plague Tale Requiem sta per arrivare, finalmente, a chiudere il 2022 con il sequel di un titolo che si è rivelato una piccola sorpresa.

A Plague Tale Innocence, che trovate su Amazon per tutte le piattaforme, è stato una bella avventura in contesto decisamente diverso dal solito.

Talmente tanto che ha affascinato anche lo show business, tanto che il franchise diventerà una serie TV prossimamente.

Per quanto riguarda A Plague Tale Requiem c’è anche una certa attesa perché sarà completamente next-gen, una scelta audace che ha ovviamente una motivazione.

Mentre manca davvero poco all’uscita del gioco, il 18 ottobre 2022, il team di sviluppo si è sbottonato sulla longevità di A Plague Tale Requiem.

Come condiviso da Restera con la community, Asobo Studio ha parlato di come ha sviluppato la trama del gioco e, contestualmente, di come è stata gestita la questione della durata.

Kevin Pinson, Lead Level Designer dello studio, ha dichiarato che per portare a termine il titolo ci vorranno circa 15-18 ore.

Pinson ha raccontato che Focus Interactive, il publisher, non ha imposto limiti di alcun tipo per quanto riguarda la durata del gioco. Così Asobo ha potuto concentrarsi sul ritmo della storia, rendendola più densa possibile e senza momenti di riempimento fini a sé stessi.

A Plague Tale Requiem si prospetta quindi un’avventura dove i giocatori non avranno, almeno sulla carta, la sensazione di perdere tempo con attività secondarie o momento di gioco inseriti giusto per allungare il brodo.

Contestualmente, Pinson ha anche svelato come è stato lavorare su un titolo next-gen, elogiando la potenza di calcolo delle console di nuova generazione. La quale ha permesso ad Asobo di esprimersi pienamente e senza limiti.

È bello sapere che ci siano creativi con queste capacità che possano lavorare in tranquillità, e una volta tanto per un gioco che non è tra quelli rinviati al prossimo anno.

In attesa dell’uscita vi ricordiamo anche di fare il punto su A Plague Tale Requiem, visitando la nostra pagina dedicata.