Recensione 5 min

Winning Eleven 7

Torna sui nostri teleschermi la miglior simulazione calcistica di tutti i tempi ovvero Winning Eleven 7…

Piattaforma:
PS2
Genere:
sportivo
Data di uscita:
Sviluppatore:
Konami
Distributore:
KTYO

Intro
Una volta inserito il cd nella ps2 ci troveremo subito di fronte ad una presentazione ben realizzata ma di sicuro non delle migliori. Dopo aver visto comunque questa bella intro noteremo subito un menù completamente in inglese ma questa è solo un’illusione in quanto tutto il resto dei menù sarà completamente in giapponese.
Il menù si basa sempre sulle stesse opzioni, ovvero la classica amichevole, la lega, la modalità coppa (dove potremo disputare: un mondiale, un europeo, la coppa d’Africa, la coppa America, la coppa Asiatica e infine la Konami cup).
Poi continuando per il menù troviamo la Master league, l’edit mode e le opzioni.

Grafica
La grafica di We7 non ha subito grandissimi miglioramenti rispetto alla versione precedente ovvero il WE6FE; la grafica della partita è rimasta quasi immutata mentre sono state migliorate le animazioni, ad esempio quelle del pre-partita o il festeggiamento dopo un goal. Un pugno nell’occhio è quello di non avere le licenze dei clubs, infatti saremo costretti a subirci delle maglie a dir poco orrende tranne quelle di Milan, Roma, Lazio e Parma di cui la Konami ha comprato i diritti.
Gli stadi sono stati leggermente migliorati e anche il pubblico che, seppur sempre in 2D, indosserà i colori della propria squadra e si vestirà in base alla stagione. Le facce dei giocatori hanno subito dei netti miglioramenti rispetto al prequel ed ora grazie ad un’editor nettamente potenziato (di cui parleremo dopo) sarà possibile creare dei veri sosia. Una bella novità nella grafica è costituita dai replay, difatti avranno una regia migliore e poi subiranno una specie di effetto di sfocatura ad inizio e a fine replay.

Novità
Le novità in questo WE7 sono varie :

– aggiunti ben 15 clubs
– nuovi stadi fra cui l’Olimpico e il Delle Alpi
– inserita la nuova regola del silver goal
movimento dei capelli(ma solamente dei codini)
– potremo vedere rientrare un giocatore in campo dopo aver
– subito un infortunio con una fasciatura
– la IA dell’arbitro è stata incrementata e saprà finalmente mettere in atto la regola del vantaggio.
– inserito un we shop
– editor potenziato

ora andiamo a esaminarle:

Fasciature: se un nostro giocatore subirà un intervento falloso che gli porterà un infortunio lieve, segnalato dalla croce gialla, rientrerà in campo con una fasciatura.

Movimento dei capelli: potremo vedere i giocatori muniti di codino come ad esempio Davids o Roberto Baggio correre in mezzo al campo con il loro fido codino in movimento.

WE shop: giocando varie partite e vincendo coppe e tornei avremo dei punti chiamati wen; questi punti si dovranno utilizzare nel we shop per poter sbloccare squadre segrete, giocatori “d’epoca”, la super velocità e tante altre cose ma l’oggetto più importante e anche il più costoso è di sicuro quello che vi darà la possibilità di attivare una sezione trasferimenti e così potrete ad esempio portare Miccoli nella Juve oppure Luciano nell’Inter. Ora vi chiederete: “ma perchè non è stato aggiornato WE7?”. Ebbene, è così, We7 non ha le rose aggiornate ma ha ancora le squadre della passata stagione.

Editor: l’editor è di sicuro la cosa che è stata potenziata di più a parte tutte le vecchie opzioni che già erano molte ma ora c’è una nuova opzione che vi farà creare la faccia di un giocatore pezzo per pezzo(zigomi, occhi, boccca, orecchie ecc…). Potremo modificare le maglie e credo che qualunque possessore di WE7 lo farà in quanto le maglie presenti sono davvero orribili ma anche qui ci dobbiamo accontentare perchè le maglie sono quelle della passata stagione

Master League
La master league in questa nuova edizione del capolavoro calcistico targato konami è stata divisa in ben 4 divisioni in quanto le squadre di club sono passate da 40 del vecchio WE6FE alle nuove 65 squadre tra cui possiamo trovare fra le italiane, a parte le classiche Juventus, Milan, Inter, Roma, Lazio e Parma, anche le nuove: Brescia, Bologna, Udinese, Chievo Verona e Perugia.
Come già detto prima la master league si baserà su 4 divisioni e ci sarà a disposizione anche una coppa chiamata WEFA Cup che sarebbe la nostra Champion’s league.
Qui, come credo ben saprete, avremo a disposizione una squadra di giocatori deboli e sconosciuti ma man mano che andremo avanti nella master league vincendo partite si vincono soldi e quindi si potranno anche comprare i giocatori reali oppure dei giocatori giovani da far crescere in tutte le loro caratteristiche.

Entriamo in campo
Se sceglierete una partita amichevole noterete subito delle nuove opzioni infatti, a parte le solite amichevoli, sfide ai rigori o sfide all-stars ora si potranno pure fare delle amichevoli veloce P1 vs com oppure P1 VS P2 e selezionando una di queste 2 opzioni in effetti non vi farà scegliere le opzioni come tempo, campo ecc… ma vi porterà direttamente al menù pre-partita.

Noterete subito che la selezione delle squadre è cambiata, infatti l’elenco delle squadre non sarà più in orizzontale ma in verticale e ogni giocatore avrà il suo elenco. Una gradita novità inoltre è quella di poter fare un’amichevole nazionale VS club.
Una volta entrati nel menù pre-partita sceglierete subito la prima opzione per settare lo schema, le strategie e i titolari ovviamente; appena selezionerete un giocatore noterete che non ci saranno più i soliti parametri alla prima pagina ma uno schema che in pratica fa capire se il giocatore è più proteso a essere offensivo, difensivo, veloce, tecnico, potente ecc. Premendo poi R2 potrete visualizzare, come nei vecchi WE, i loro parametri.
Dopo aver preparato la vostra formazione entrerete in campo; l’entrata in campo è preceduta dalle solite foto di rito e qui potrete godere delle somiglianze dei calciatori con le loro controparti reali…
Una volta battuto il calcio di inizio vi accorgerete subito che è tutto completamente diverso, il vostro avversario (ovviamente se giocate contro il computer) sarà nettamente migliorato rispetto alle altre edizioni; noterete subito che la velocità di gioco è poco superiore a WE6FE e poi comincerete a notare subito i nuovi movimenti: sono stati finalmente eliminate quelle corse a braccetto fra difensore e attaccante, sono state inserite delle nuove finte come ad esempio la Veronica di Zidane o la Boba di D’Alessandro, i giocatori saranno in grado di fare dei magnifici tiri al volo caratterizzati da uno stupendo movimento per il bilanciamento del corpo e della coordinazione per il tiro.
E’ inoltre cambiata la struttura dei falli laterali: ora non vedremo più il nostro giocatore da dietro le spalle ma vedremo la telecamera come normalmente in partita e potrete far muovere tranquillamente il giocatore che dovrà ricevere il passaggio in qualunque direzione, quindi non più come prima che poteva muoversi solo verso destra o sinistra su una linea prestabilita.
Quando il pallone uscirà fuori dal campo non visualizzeremo più le scritte “Goal kick” oppure “Throw in” e quando l’arbitro concederà la regola del vantaggio in alto a sinistra uscirà un simbolo dell’arbitro che mette le mani in posizione per il vantaggio. Sono stati migliorati nettamente i movimenti e l’ IA dei portieri, i loro movimenti in tuffo o le loro uscite in scontri uno contro uno saranno davvero perfetti.

Sonoro
Le musiche di sottofondo sono gradevoli e non danno fastidio anche se ascoltate per un lasso di tempo abbastanza lungo. Riguardo la partita la telecronaca ovviamente non è comprensibile per noi europei in quanto è completamente in giapponese ma il nostro amato Jhon Kabira trasmette ancora una volta tutta la sua grinta.
I tifosi fanno un buon tifo anche se dopo un pò comincia a essere ripetitivo, il rumore del pallone invece quando viene calciato oppure quando colpisce un palo o una traversa è davvero uno dei più realistici mai ascoltati.

Longevità
We7 è praticamente infinito se avete un amico oppure un fratello con cui giocare perchè non vi annoierete mai di sfidare qualcuno ma anche giocandolo da solo è praticamente infinito, infatti avrete a che fare con ben 6 tipi di coppa, la master league che è divisa in ben 4 serie. Inoltre ci sono le sfide da superare nell’allenamento e alcune sono davvero molto difficili, ad esempio quelle delle punizioni (e qui è un esperto delle punizioni che parla).

– E’ il miglior simulatore calcistico
– Ottima giocabilità
– Longevità elevata
– Divertentissimo da giocare

– Non ha le licenze ufficiali di tutte le squadre
– Bisogna avere una ps2 jap per poterci giocare
– Aggiornato alla stagione passata

9

Winning Eleven 7 è il simulatore calcistico per eccellenza, la sua giocabilità lo rende superiore a qualsiasi altro gioco dello stesso genere, impossibile da non avere per qualsiasi amante del gioco del calcio.
Non vi stancherete mai di giocarlo: UN VERO CAPOLAVORO!!