Videogames Party

Speciale
A cura di FireZdragon - 25 Maggio 2012 - 0:00

Sta per tornare per il quinto anno di fila il Videogames Party, appuntamento ormai consacrato dai gamer italiani per organizzare ritrovi, conoscere nuove persone con la stessa passione per i videogiochi e, soprattutto, passare un intero weekend tra tornei e competizioni.
Ad ospitare la manifestazione quest’anno ci pensa il Parco Esposizioni Novegro, a due passi da Milano, sabato 2 e domenica 3 giugno. L’evento ospiterà sfide a Super Mario e Just Dance, ma non solo. Per la fascia di giocatori hardcore sono previsti infatti match di FIFA 12 di Electronic Arts, Street Fighter X Tekken e Ultimate Marvel vs. Capcom 3 di Capcom, oltre alla possibilità di provare alcuni titoli di recente uscita tra cui Soul Calibur V di Namco e Halo Reach.

Se adorate il gaming ma non avete la stoffa per primeggiare o la competizione proprio non fa per voi, potrete sempre gustarvi spettacoli dedicati al cosplay, concerti live, collegamenti in diretta in radio e tantissimi contest paralleli. Non mancherà ovviamente un’intera area dedicata ai titoli per i device Apple, con Gameloft pronta in prima linea a mostrare tutti i suoi nuovi prodotti.  
Per darvi una panoramica più personale abbiamo scambiato quattro chiacchiere per voi con Orio Navarra detto Yoyo, eccovi cosa ne è saltato fuori!


SG: Cos’è il videogames party?
Videogames Party racchiude nel suo nome tutta l’essenza della missione che da 5 anni ormai la caratterizza davanti a migliaia di Player: una festa di videogiocatori per i videogiocatori. Il nostro obiettivo principale è sviscerare, valorizzare e promuovere gli aspetti per noi principali del videogioco, che, da quando è stato concepito, sono il mero divertimento, l’intrattenimento, lo svago e la condivisione di una passione comune. La competizione, la cultura videoludica, la cura nel lanciare anteprime esclusive a tutti i nostri eventi, non sono che un “di cui” di questi capisaldi e il successo incessante dalle prime edizioni ad oggi, delle nostre iniziative, non fanno che inorgoglirci, rendendoci consapevoli che sia proprio il divertimento la chiave di tutto! D’altronde chi vorrebbe mai partecipare ad una festa ingessata o piena di gente “che se la tira”?
Ci sono molte competizioni ed eventi videoludici (ai quali in passato ho avuto l’onore e l’onere di partecipare sia da player che da organizzatore) nati ed orchestrati per esaltare l’aspetto competitivo, serio e disciplinare del videogioco, nei quali ci si spinge al limite per eleggere “il migliore”. Sono una figata, ed è importantissimo, nell’ambito dell’economia delle politiche che permettono all’industria dei videogiochi di continuare rigogliosa nel tempo, che valorizzino anche questo aspetto “sportivo”. Noi abbiamo scelto di volare molto più in basso forse ma con il sano intento di rendere i nostri tornei un piacevole contorno di un tripudio di intrattenimento, musica, quiz, presentazioni ed anteprime dove il migliore, il campione, è sempre e solo uno… Il videogioco!

SG: Quali sono i momenti più belli che hai vissuto in questi anni stando sul palco del VGP?
Ogni tappa, ogni palco mi ha regalato momenti bellissimi, che vanno dai tanti sguardi felici dei bimbi davanti ad un mario kart, ai genitori più invasati dei loro stessi pargoli a Fifa, alle centinaia di braccia al cielo a tempo di Living on a Prayer con Rock Band o per afferrare i nostri gadget aizzati dai ragazzi dello Zoo di 105, Arianna e Sabrina.
Se devo essere sincero però i momenti più belli e pregni di significato li ho passati “dietro il palco”, con i meravigliosi ragazzi dello staff del VGP, di Gamestop e dei nostri partner: le nottate a non dormire per ultimare lo stand, le pizze fredde e le birre calde mangiate e bevute di fretta ma rigorosamente insieme per risolvere le situazioni più imprevedibili, per poi finire stremati a 4 di spade sul divano del palco, dopo 4 giorni di evento e tutto da rismontare!

SG: L’evento di Giugno perché è il più importante? In cosa consiste la tappa dedicata?
L’evento di Giugno è per noi il Big Event, quello in cui sfoderiamo il vestito della domenica, le soluzioni sperimentate con successo nelle altre tappe, gli ospiti più esclusivi, le sorprese più accattivanti. Ci lavoriamo 1 anno intero e schieriamo tutto il nostro esercito!
Solitamente cerchiamo location molto grandi in grado di ospitare molti player: puntiamo a contagiare di videogiochismo acuto proprio tutti dai più piccini fino a coinvolgere gli stessi genitori portati a forza dai figli!

SG: Lo slogan il divertimento continua, è molto divertente da l’idea di festa, com’è nato?
Come le migliori cose di questo mondo… Per puro caso! Durante le riprese di una delle prime interviste del VGP stavo facendo il cretino come al solito con il nostro cameraman Enrico e così per gioco, enfatizzando, come se fossi un vero veejay, l’outro dell’intervista ho detto “tutto questo è Videogames Party e il divertimento… CONTINUA!”

Rivedendolo, oltre a pensare a quanto fossi scemo, mi è piaciuto parecchio. Perchè se ci pensate è proprio così: è il divertimento il collante tra un evento e l’altro, tra una partita e l’altra. Il divertimento continua sempre, al contrario della competizione che termina nel momento in cui si incorona un vincitore, di un videogioco stesso che difficilmente si fa rigiocare dopo la “scena finale”. Il divertimento è ciò che vorremmo i nostri player si ricordassero di aver vissuto ai nostri eventi tra una tappa e l’altra e il motivo per parteciparvi di nuovo!

SG: Quali saranno le prossime iniziative del tour?
Abbiamo ancora due tappe del nostro tour “Fight” e finalmente, per la prima volta in 5 anni riusciamo a raggiungere un’isola che ci ama molto ma che per problemi logistici è sempre stata un tabù per noi: la Sicilia!!! Saremo a Catania dal 15 al 17 giugno al centro comerciale “Le Ginestre” per poi risalire lo stivale fino a Rimini il 30 agosto fino al 1 settembre al centro commerciale “Le Befane”.

Poi tireremo le somme, faremo i conti con i migliori player che abbiamo ospitato durante l’anno e li inviteremo in un location segretissima a Milano in un evento esclusivo che chiamiamo the “Final” che ci servirà per scremare ulteriormente l’eccellenza dei player che hanno partecipato ai nostri eventi!




TAG: videogames party