Anteprima 2 min

Punch-Out!!

Quale cornice migliore di una palestra che ha fatto la storia del pugilato milanese per presentare un gioco di Boxe? Nessuna ovviamente, ed infatti Nintendo ha scelto la palestra Doria del capoluogo lombardo per invitare la stampa ad un hands-on di Punch-Out!!, titolo in uscita il 22 maggio per la console ammiraglia della casa di Kyoto.

Genere:
sportivo
Data di uscita:

La nobile arte
Ma nobile sul serio. Infatti i valori che Nintendo Italia ha voluto trasmettere sono quelli che muovono l’attuale campione del mondo WBC nella categoria dei pesi massimi leggeri Giacobbe Fragomeni, testimonial particolare per l’Italia. “Nintendo Italia ha deciso di scegliere un volto personalizzato per la promozione di Punch-Out!! nel nostro Paese e questo volto non poteva essere altri che quello di Giacobbe Fragomeni per i suoi valori e per i suoi successi nella vita come nella boxe” ha dichiarato Sandro Benedettini, Direttore Marketing di Nintendo Italia. Fragomeni infatti è reduce da un’infanzia difficile in un quartiere periferico di Milano, ma grazie alla sua forza di volontà ed al pugilato è riuscito ad arrivare ai vertici della boxe mondiale dimostrando che anche la situazione più complessa può essere superata, magari con l’aiuto dello sport.
Fragomeni e Benedettini si sono poi affrontati in un match (virtuale) che ha visto prevalere di misura il pugile evidenziando da un lato l’immediatezza del titolo, ma dall’altro anche la differenza che può fare l’esperienza dato il sistema di controllo che si pone senza dubbio al vertice della categoria per quanto riguarda il Wii.

La nobile realizzazione
Anche per quanto riguarda la realizzazione l’aggettivo “nobile” è decisamente appropriato. Visivamente parlando il gioco sfoggia uno stile grafico personale e curato che ben si adatta alle limitate capacità tecniche della console Nintendo. Un simil cel-shading ricopre personaggi ottimamente caratterizzati da un buon numero di poligoni in grado di deformarsi lungo la durata dell’incontro a seconda dei danni subiti. Quello che però più interessa trattandosi di Wii, e sopratutto trattandosi del ritorno di un nome storico come quello di Punch-Out!!, è scoprire se è stata mantenuta la stessa giocabilità dei precedenti capitoli o se l’aggiunta del motion control abbia solo peggiorato le cose. Dopo un breve hands-on possiamo affermare senza ombra di dubbio che il feeling è rimasto invariato infatti, anche se durante la prima partita si è portati ad affrontare il sistema di controllo più come un bambino che scopre per la prima volta qualcosa di nuovo, già durante la seconda si può fare tesoro dell’esperienza e prodigarsi in rapide sequenze di schivate e colpi che vanno ben al di là di un semplice agitare le braccia. Questo non vuol dire che per giocare a Punch-Out!! si debba essere dei pugili professionisti, chiunque prendendo in mano Wiimote e Nunchuk potrà divertirsi, ma in pieno stile Nintendo padroneggiare il gioco sarà cosa diversa e ben più soddisfacente per i giocatori più esperti.

– Stile grafico personale e curato
– Wiimote e Nunchuk ben sfruttati ai fini di migliorare il gameplay

– La longevità potrebbe non essere elevata

Ancora una volta Nintendo sa illuminare una vecchia gloria con la luce del progresso, e ancora una volta dedica particolare attenzione alla comunicazione col pubblico italiano. La scelta di un testimonial personalizzato per il nostro territorio è frutto sì degli “…ottimi risultati nazionali” di cui parla Benedettini, ma anche dell’esempio che Fragomeni è in grado di dare ai giovani interessati del pugilato o che semplicemente non vogliono arrendersi di fronte alle difficoltà. Per una recensione completa di Punch-Out!! Wii non perdete di vista le pagine di Spaziogames nei prossimi giorni!