Prossime uscite – Gennaio 2018

By |dicembre 31st, 2017|Categories: RUBRICHE|Tags: |

Gennaio dà il benvenuto al 2018 con dei meritati botti che succedono al capodanno. Se la prima metà del mese è abbastanza fiacca e ci regala soltanto dei titoli che fanno il proprio arrivo anche su Switch dopo aver degnamente conquistato il pubblico delle console Sony e Microsoft, sul finale Bandai, Capcom e Square-Enix si scatenato proponendo all’Occidente l’arte orientale, con due picchiaduro che cercheranno di farsi concorrenza, ma proponendo due stilemi completamente diversi: parliamo di Dragon Ball FighterZ e Final Fantasy Dissidia NT. Nel mezzo sarà il momento attesissimo per Monster Hunter World, che dopo l’annuncio dello scorso anno darà finalmente lustro a tutti i fan che con ansia stanno aspettando l’arrivo di un nuovo capitolo della saga anche su console che non siano Nintendo.

Digimon Story Cyber Sleuth Hacker’s Memory – 18 gennaio (PlayStation 4, PlayStation Vita)

Ma con l’amicizia tra di noi, ragazzi veri e digimon, libereremo Digiworld. Dopo il successo di Story Cyber Sleuth, la saga dei Digimon continua a proporre nuove soluzioni all’interno del mondo virtuale che fece da palcoscenico alle avventure di Tai, Matt, Sora, Izzy, Mimi, e Joe. Con un totale di 320 digimon a nostra disposizione andremo a esplorare una storia completamente nuova nei panni di Keisuke Amazawa, capace di comandare fino a tre creature contemporaneamente sul campo di battaglia, per dare vita a delle battaglie che ridaranno un’altra occasione al genere jRPG in Occidente. 

Lost Sphear – 23 gennaio (PlayStation 4, PC, Switch)
Dopo I Am Setsuna Tokyo RPG Factory torna a proporre la propria versione dei jRPG. Sebbene nelle prime prove Lost Sphear ci sia apparso un mero more of the same del titolo precedentemente sviluppato e pubblicato da Square-Enix. Ci ritroveremo, in ogni caso, a vestire i panni di Kanata, un giovane spadaccino che deve ricostruire i ricordi di un mondo che oramai li ha smarriti completamente. Con l’introduzione dell’ATB 2.0 tutti i feedback ottenuti durante il post mortem di Lost Sphear, il gameplay promette di essere più dinamico e soprattutto più fluido di quanto visto appena un anno fa su Switch. 

The Inpatient – 24 gennaio (PlayStation VR)

Un’avventura horror ambientata 60 anni prima gli eventi di Until Dawn, altra esclusiva Sony. The Inpatient è stato sviluppato da Supermassive Games e ci metterà nei panni di un paziente che è stato ricoverato all’interno di un sanatorio che nasconde non pochi misteri e tantissime problematiche da risolvere. Con la memoria persa, sarà fondamentale andare a recuperare tutto ciò che è nascosto tra le mura dell’istituto, dovendo prendere delle fondamentali scelte nel corso dell’avventura, cambiando il finale e le sorti del nostro alter ego.

Dragon Ball FighterZ – 25 gennaio (PlayStation 4, XboxOne, PC)
Finalmente il picchiaduro più atteso dell’ultimo anno è in arrivo. Combattimenti in 2D fedelissimi alla serie, con una grafica in stile anime, così come abbiamo imparato a conoscere Dragon Ball in Occidente, FighterZ arriva dagli sviluppatori di BlazBlue e Guilty Gear e proporrà anche una modalità single player, quindi storia, completamente nuova, con l’Androide 21, personaggio completamente nuovo creato da Arc System Works con la supervisione e l’approvazione di Akira Toriyama, padre della saga. 

Monster Hunter World – 26 gennaio (PlayStation 4, XboxOne, PC)
Un sogno che diventa realtà: così potremmo definire Monster Hunter World, che lascia il mondo Nintendo per tornare su console Sony e Microsoft. Oltre a esser stato pensato per degli standard tecnici molto più di qualità rispetto agli ultimi anni, World assicura anche un gameplay più fluido e più facile da intuire anche per i neofiti, così da aprire ancora di più la serie ai neofiti: una massificazione fondamentale per poter aprire le porte dell’Occidente anche a un titolo che per ora ha avuto presa su una grandissima nicchia. 

Dissidia Final Fantasy NT – 30 gennaio (PlayStation 4)
Dopo la pubblicazione dei primi due capitoli su PSP, Dissidia si appresta ad arrivare anche su console fissa. Con un roster che permetterà di combattere con tutti i principali personaggi, tra protagonisti e antagonisti, di Final Fantasy, NT sarà il porting della versione arcade, disponibile in Giappone già da tre anni. Un roster composto da 28 personaggi che verranno sicuramente aggiunti nel corso dell’anno con ulteriori DLC, per dare vita a degli scontri 3vs3 decisamente frenetici e sfruttando come palcoscenico le più iconiche delle location della saga Square-Enix.

Altre uscite
Albert and Otto – 10 gennaio (XboxOne)
The Escapist II – 11 gennaio (Switch)
Super Meat Boy – 11 gennaio (Switch)
Furi – 11 gennaio (Switch)
Light Tracer – 15 gennaio (PC)
InnerSpace – 16 gennaio (PlayStation 4, XboxOne, PC)
Street Fighter V: Arcade Edition – 16 gennaio (PlayStation 4, PC)
Australia Open Tennis – 16 gennaio (PlayStation 4, XboxOne)
Beholder Complete Edition – 16 gennaio (PlayStation 4, XboxOne)
Anamorphine – 16 gennaio (PlayStation 4, PC)
Full Metal Furies – 18 gennaio (XboxOne, PC)
The Aquatic Adventure of the Last Human – 19 gennaio (XboxOne)
Iconoclasts – 23 gennaio (PlayStation 4, PC)
Total War Warhammer II: Rise of the Tomb Kings – 23 gennaio (PC)
Pokémon Cristallo – 26 gennaio (Nintendo 3DS)
Call of Duty WWII: The Resistance – 30 gennaio (PlayStation 4)
Remothered: Tormented Fathers – 30 gennaio (PlayStation 4, XboxOne, PC)
Kerbal space Program: Enhanced Edition – gennaio (PlayStation 4, XboxOne)
Assassin’s Creed Origins The Hidden Ones – gennaio (PlayStation 4, XboxOne, PC)






Gennaio conferma ancora una volta il supporto che Sony sta dando al VR grazie a The Inpatient, una delle opere più interessanti degli ultimi mesi per la realtà virtuale. Allo stesso modo ci sarà la possibilità di recuperare alcune espansioni e DLC, senza dimenticarsi anche di Pokémon Cristallo, che torna 17 anni dopo sul mercato, dopo la sua prima uscita su Game Boy Color.