Recensione 3 min

Max Payne

Max Payne è un agente di polizia di New York, una città in cui imperversa una nuova terribile droga denominata “Valchiria” in grado di indurre vere e proprie crisi di violenza nei suoi consumatori.
Fortunatamente per Max Payne quando il lavoro finisce lo attende una bellissima casetta nel New Jersey, in mezzo al verde, con sua moglie e la sua bambina. Una sera però rientrando a casa Max trova l’atrio in disordine e nessuno dei suoi famigliari gli risponde. Salendo al piano superiore Max scopre cosa è successo: dei tossicodipendenti, strafatti di Valchiria si sono introdotti nella sua abitazione. Nonostante riuscirà ad ucciderli, il disastro è compiuto, tra i cadaveri dei malviventi infatti Max troverà anche quelli di sua moglie Michelle e della loro bambina. A questo punto l’unico scopo di Max è vendicare la morte della sua famiglia combattendo le gang mafiose responsabili dello spaccio della droga Valchiria.
Max si infiltra nella malavita di New York, il suo nome viene cancellato dalla banca dati della Dea, la polizia antidroga, e gli viene data una nuova identità da criminale. Solo Alex, suo collega ed amico conosce la sua vera identità e sarà la sua copertura.
Subito dopo le prime fasi di gioco però Alex viene ucciso e Max rimarrà solo braccato dalla polizia e dai criminali che ormai hanno scoperto che stava facendo il doppio gioco.
Questo è solo l’inizio della storia perché giocando scoprirete molti altri elementi e naturalmente non mancheranno incredibili colpi di scena.
Il gioco è diviso in tre capitoli ognuno dei quali è poi organizzato in una decina di livelli. Ogni tanto potremo assistere a delle sequenze realizzate tramite delle tavole di un fumetto che ci spiegheranno l’evoluzione delle vicende e alcuni particolari sui personaggi. Sinceramente avrei preferito delle sequenze FMV, le tavole infatti rallentano il ritmo dell’azione e dopo un po’ potrebbero venirvi a noia.

Piattaforma:
XBOX
Genere:
azione
Data di uscita:
Sviluppatore:
Cidiverte
Distributore:
Rockstar Game

Grafica
La grafica riesce a ricreare l’atmosfera cupa della città dominata dalla malavita e attanagliata da un clima invernale inclemente. Il gioco si svolge essenzialmente negli interni che seppur ben realizzati si rivelano a volte un po’ scarni di elementi. La parte migliore riguarda sicuramente la realizzazione dei personaggi molto dettagliati sia nei lineamenti che nei vestiti.
Ottimamente realizzata inoltre è la reazione delle diverse superfici ai colpi delle nostre armi: è fantastico vedere le vetrate infrangersi in mille pezzi e i muri sgretolarsi sotto il fuoco della nostra mitragliatrice.
Come difetti bisogna segnalare una certa legnosità nelle animazioni dei personaggi e l’utilizzo di una grafica un po’ squadrata che agli utenti console potrebbe non piacere.

Sonoro
Le musiche si sentono raramente mentre gli effetti sonori sono molto accurati.
Ottima la localizzazione in italiano di tutti i dialoghi nelle scene di intermezzo e delle voci durante il gioco.

Giocabilità
I programmatori hanno optato per un’inquadratura in terza persona con lo scopo di rendere il gioco più cinematografico possibile. In questo senso è stata introdotta la modalità “Bullet Time”, praticamente premendo un tasto attiveremo una sorta di “slow motion” in cui sia i personaggi che i proiettili si muoveranno più lentamente permettendoci di eseguire manovre altamente spettacolari in stile Matrix. Attenzione però perché non potrete ricorrere al “Bullet Time” all’infinito, un’apposita clessidra vi indicherà costantemente il tempo che avete ancora a disposizione.
Per avanzare nel gioco dovremo inoltre risolvere alcuni semplici enigmi che comunque non vi impegneranno più di tanto in quanto l’essenza del gioco è sicuramente l’azione.
L’arsenale a disposizione di Max è piuttosto convenzionale e comprende, pistole, fucile a pompa, fucile a canne mozze, mitragliatrice, molotov, fucile di precisione e altre armi di questo tipo. Molto entusiasmante la possibilità di utilizzare contemporaneamente due Beretta e due mitragliatrici Ingram.

Longevità
Il gioco è lungo e il desiderio di scoprire gli sviluppi della storia vi spingeranno ad andare avanti il più possibile. All’inizio avrete a disposizione solo due livelli di difficoltà, completando l’avventura ne sbloccherete altri due decisamente più impegnativi.

Trama coinvolgente e grande atmosfera.
Innovativa modalità “Bullet Time”

Qualche difetto da un punto di vista grafico e sonoro.

8.5

Sicuramente un ottimo gioco d’azione che fa dell’atmosfera il suo cavallo di battaglia. La modalità “Bullet Time” è un’ottima idea che arricchisce un gioco già di per sé spettacolare e introduce nella giocabilità un elemento originale che saprà catturare la vostra attenzione ed entusiasmarvi.
La realizzazione grafica e sonora ha qualche difetto pur restando comunque su livelli più che buoni.
Attenzione se già possedete il gioco per Pc in quanto questa versione ne è un’esatta conversione.