News 1 min

Xbox-Activision, parla il CEO di Microsoft: “lasciateci fare concorrenza”

L'acquisizione che ha visto Xbox ottenere la proprietà di Activision-Blizzard continua a far discutere, ma ora parla Satya Nadella.

L’affare Xbox-Activision Blizzard ha fatto, fa, e farà discutere ancora per molto tempo per via della sua portata gigantesca.

Una manovra che porterà all’interno di Xbox Game Pass (a cui vi potete abbonare anche su Amazon) tutti i videogiochi di Activision e Blizzard, tra cui franchise molto importanti.

Un’acquisizione che è stata subito a rischio perché al centro dei giusti controlli da parte degli enti regolatori di tutto il mondo.

Molti di questi hanno cominciato ad indagare, giustamente, i dettagli di questa manovra mettendosi in mezzo soprattutto per il tema della concorrenza.

Ci sono stati molti botta e risposta nell’accordo tra Xbox e Activision Blizzard, molte persone hanno detto la loro al riguardo e continueranno a farlo.

Tra questi c’è Satya Nadella, CEO di Microsoft, che ha fatto il punto della situazione e dato la sua opinione riguardo l’esito della manovra (tramite VGC).

Nadella si è detto “molto fiducioso” che l’acquisizione otterrà l’approvazione normativa definitiva, nonostante l’entità della stessa.

«Ovviamente, qualsiasi acquisizione di queste dimensioni sarà esaminata, ma siamo molto, molto fiduciosi che ne usciremo», ha detto Nadella ai microfoni di Bloomberg.

Sul tema della concorrenza, che potrebbe essere messa in discussione dal compimento dell’accordo Xbox-Activision, Satya Nadella ha specificato che Microsoft è il quarto o quinto esponente del mercato dell’industria dei videogiochi.

Pertanto, visto che Sony con PlayStation è attualmente molto più in alto, Nadella vuole che Microsoft abbia la possibilità di fare normalmente concorrenza.

Sul tema delle acquisizioni, che appunto servono a rendere Microsoft ed Xbox ancora più forti, Phil Spencer ha detto di recente che ne arriveranno delle altre in futuro.

Ma se ci sono enti regolatori o entità in generale che si mettono di mezzo, c’è anche chi sta cominciando a dare l’ok per l’affare Xbox-Activision Blizzard in questi mesi.